Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Saccona, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Marchesi
Heraldik die Familie: Saccona
Krone des Adels Saccona
Antica e nobile famiglia che trae le sue origini dai Tarlati da Pietramala, signori di Arezzo. Da Tarlato nacque, fra gli altri, Angelo da cui: Tarlato, Guido (dec. 1327), vescovo di Arezzo, che le cronache cittadine definirono il più eroico cittadino, il Padre glorioso della vecchia Repubblica di Arezzo; e che incoronò imperatore nel Duomo di Milano Lodovico il Bavaro e Pietro, al quale per il celebre sacco dato il 2 ottobre 1323 alla Città di Castello, fu dato il soprannome di Saccone, che poi fu assunto quale cognome dai suoi discendenti, seppur in fonetiche modificate; morì egli nel 1356.... Fortsetzung folgt
Fu suo figlio Rinieri, detto il Tiranno, da cui Antonio (1358-1443), capostipite dei discendenti marchigiani. Questi, alla cacciata dei Tarlati da Arezzo, si stabilì a Montalto Marche, assumendo il cognome attuale. Da lui ne venne Pietro (1405-96), da cui Domizio (1457-1540), da cui Antonio (1505-1591), padre di Domizio (1544-1631), da cui Gio. Francesco (1604), da cui Domizio (1652), padre di due maschi. 1) Giacinto (nato nel 1685, deceduto nel 1750), da cui Nicola (1731), che dalla moglie Agnese Marinelli ebbe, fra gli altri, Vincenzo (1776-1861), capo dell'attuale ramo primogenito, e Giuseppe (1778), capo del ramo secondogenito. Quest'ultimo da Papa Pio VII venne decorato del titolo di conte palatino con tutti i suoi discendenti con Breve del 1816. Da Giuseppe venne Luigi (nato nel 1816), che fu padre, tra gli altri, di Giuseppe (nato il 5 luglio 1854, deceduto il 23 settembre 1905), celebre architetto che restaurò la Basilica di Loreto, disegnò la Cappella Espiatoria di Monza, ideò e costruì il monumento a Vittorio Emanuele II a Roma e fu autore di molte altre insigni opere. Il primogenito Vincenzo fu padre di Agostino (1812-1887); Carlo (nato l'11 maggio 1808, deceduto nel 1889), arcivescovo di Nicea nunzio pontificio a Monaco ed a Parigi e che da Pio IX venne creato cardinale di S. R. C. fu decano nel Sacro Collegio, ed Antonio (1822-1898). 2) Antonio (nato nel 1690), che stabilì in Ascoli Piceno e fu capostipite delle famiglie Ambrosi Natali Saccona e Ambrosi Rosati. I Saccona fino dal secolo XV furono aggregati al patriziato di Montalto; con Decreti 11 marzo 1927 e 21 gennaio 1929 sono stati riconosciuti i titoli di nobile di Montalto (mf.), conte palatino pontificento: Giacinto, nato nel 1846, deceduto il 18 giugno 1898, di Agostino, di Vincenzo, di Nicola, e di Adelaide; sposato con Rosa Pellegrini.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Saccona

Familien-Wappen: Saccona

Blasonierung die Familie

Troncato da una fascia di argento: nel primo d'azzurro alla cometa d'argento ondeggiante in sbarra; nel secondo di rosso al monte di tre cime al naturale, uscente dalla punta dello scudo.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome