Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Saccono, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Saccono
Corona de la nobleza Saccono L'assedio e la resa di Tortona le cui condizioni imposte dal Barbarossa intimavano agli abitanti di abbandonare la città per essere distrutta dai pavesi (17-IV-1155), costirnsero i V. a ritirarsi nel Genovesato. Riappaiono il secolo successivo con un Enrico, teste in istrumento del 28 novembre 1233 ove Enrico da Milano vende terreni al monastero di Rivalta; Oberto notaio, Pietro custode della chiesa maggiore, i fratelli Ottone, Bonaventura ed Enrico figli del fu Enrico, Guglielmo, Allegro Giacomo f. del fu Allegro sono citati in atti dal 1233 al 1297 riprodotti dalle Carte Capitolari. Obertino notaio palatino, figlio di frate Pietro, consigliere,... Continuará
partecipa alla seduta del 6 maggio 1278 in cui il comune di Tortona conferisce la cittadinanza alla comunità di Viguzzolo; lo stesso in epoca imprecisata convalida copia di un atto dell'8 agosto 1230 relativo ad accensamento di terreni in alzano; roga atti dal 1280 al 1294. Nel sec. XIV esercitarono il notariato in Tortona a Porta Leone, oltre al già menzionato Obertino, Tomaso di Oberto, Montino di Tomaso, ed a Porta dorata Giacomo e Franceso come rilevasi dalla "Matricola dei notai che rogarono nel Tortonese tra il sec. XIV ed il XVIII". Il podestà di Tortona con l'assenso del Consiglio generale cui sedeva il predetto Montino, il 15 ottobre 1306 vende pedaggi al fine di estinguere debiti comunali, redige l'atto il notaio palatino Tomaso V. di Oberto; con atto del 15 marzo 1311 il Capitano del popolo di Tortona condanna il podestà nonchè molti agricoltori di Castelnuovo, tra i quali Ruffino V., per non aver consegnata le biade di cui erano stati tassati il 19 aprile 1307; il già citato Tomaso sottoscrive come secondo notario istrumento del 24 agosto 1311 con cui Castello Berruti retrovende ai sindaci di vari luoghi il giogatico rispettivo. Il 25 luglio 1357 il Consiglio generale di Tortona elesse 24 Savi tra cui Moncio V. affinchè promuovessero una tassa per riedificare borghi della città e restaurare mura e fortezze del castello.

Comprar un documento heráldico de Saccono

Escudo de la familia: Saccono

Blasòn de la familia

D'oro a una stella di cinque punte d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome