Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Sadio, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Marchesi
Heraldik die Familie: Sadio
Krone des Adels Sadio
Questa famiglia detta pure anticamente Madio e Maggio, é originaria della cittá di Tramonti presso Amalfi. Trovasi feudataria fin dal tempo dei Re Svevi, ed in quell'epoca si divise in piú rami che passarono nella cittá di Brescia, Como, Cremona, Milano e Venezia. Questa famiglia ha goduto nobiltá nella cittá di Napoli al seggio di Montagna, Tramonti, Capua, Benevento 1671, Foggia, Lucera, Andria, Catanzaro, Cosenza, Castelvetere, Montescaglioso e Massalubrense, ed in Sicilia. Ha vestito l'abito di Malta nel 1564. La famiglia Maio fu ascritta al Libro d'Oro, come appartenente al Seggio di Montagna, nei due rami dei Duchi di Sanpietro... Fortsetzung folgt
e dei Marchesi Maio Durazzo. Presso la Piazza del Vulcano in Napoli eravi un rione detto dei Maio. Sorgono monumenti di questa famiglia in Napoli nella chiesa di S. Lorenzo, in Tramonti nella chiesa dei Minori Osservanti ed in Benevento nel Duomo. Tra i membri piú illustri della famiglia ricordiamo: Giovanni, il quale si legge tra i Baroni di Terra d'Otranto nel 1278, con Giacomo Capece, Landolfo Caracciolo, Tommaso Maramonte, Pietro d'Alemagna, Guglielmo e Gezzolino della Marra, Guglielmo Pisanelli, Raimondo Palagano, Gentile D'Aquino ed altri. Matteo, tesoriere degli Abbruzzi nel 1294. Filippo e Nicola, che possederono circa venti castelli negli Abruzzi, regnando la Regina Giovanna I; cosí dal de Pietri. Giovanni, Milite, Razionale della Zecca e Presidente della R. C. della Sommaria nel 1402.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Sadio

Familien-Wappen: Sadio

Blasonierung die Familie

Di verde alla vacca d'oro ritta.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome