Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Saltarella, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Saltarella
Nobility crown Saltarella
Antica e nobile famiglia, originaria del Lazio, propagatasi, la cui blasonatura è riportata dal commendator G.B. di Crollalanza, nei volumi del suo "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane". L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata nel nome e soprannome medioevale Saltarellus, appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. Si ritiene, infatti, che i cognomi Saltarello, Saltarella e Saltarella siano tutti rami di un unico ceppo. Tracce di queste cognominizzazioni le troviamo, ad esempio nel canto XV del Paradiso di Dante Alighieri, ove viene citato un Lapo Salterello, giureconsulto fiorentino: "..Sarìa tenuta allor tal... To be continued
maraviglia // Una Cianghella , un Lapo Salterello, // Qual or saria Cincinnato , e Corniglia..."; a Parma, nel 1300, ove vi fu un arcivescovo di nome Simone Saltarella (1261 - 1342): "...pisana ecclesia moerore gravi tanto viduata pastore suspiria traxit hic iacent cineres et ossa reverendissimi in Christo Patris et Domini Domini fratris Simonis Saltarelli florentini Ord. Praed. primum Episcopi parmensis postmodum pisarum Archiepiscopi, et totius Sardiniae primatis ac in eaden legati, qui sine querela vixit annos circiter octoginta decessit dominicae incarnationis anno MCCCXLII die XXIV septembris..."; in Genova, agli inizi del '600, con il pittore Luca Saltarello e, nel 1700, a Valstagna, nel vicentino, con l'allora sindaco Zuanne Saltarello. D'altronde, tal casato, il quale, al dir dell'Amayden, era sicuramente compreso nel "Libro d'Oro" del Campidoglio, in ogni epoca, sempre si distinse per gli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, oltre ai predetti, ricordiamo: D. Carlo, Canonico e Pronotario Apostolico, vivente in Roma, nel 1534; Cav. Mattia, dottore in "utroque jure", vivente in Rieti, nel 1562; Giuseppe, Alfiere della Santa Romana Chiesa, sotto i vessilli del Generale Jacopo Boncompagni(Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612); D. Luigi, nunzio apostolico in Rieti, vivente nel 1611; Cav. Leonardo, notaio della Sacra Rota Romana, vivente nel 1632; Saverio, dottore in Scienze Naturali, vivente nel nel 1651; Cav. Bartolomeo, consigliere del Governatore di Collevecchio, vivente nel 1682; D. Giuliano, teologo e lettor di filosofia, presso varie università, vivente in Bologna, nel 1702; Michele, dell'Ordine dei Predicatori, autore di numerosi saggi, vivente in Norcia, nel 1723; Cav. Maurizio, chiaro giureconsulto, poeta per diletto, vivente in Nepi, nel 1782; Giulio ed Antonio, consiglieri della Repubblica Romana, nel 1849. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Buy a heraldic document on family Saltarella

Coat of Arms of family: Saltarella

Blazon of family

D'azzurro, al monte di tre cime isolato d'oro, cimato da un uccello rivoltato d'argento, ed accompagnato in capo da tre stelle di otto raggi del secondo.
Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 472, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome