Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Saltari, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Saltari
Krone des Adels Saltari
Il saltario nel medioevo era il messo del comune cui era affidato il compito di notificare ali interessati i provvedimenti presi, o pendenti a loro carico, dalle varie magistrature: di solito citazioni di comparizione, intimazioni, ammende, sanzioni. Come già esposto per il Giudice, la mansione trasmessa per consuetudine di padre in figlio, da qualifica del singolo divenne patronimo di famiglia. Era un impiego di fiduca anche se non di prestigio: al messo infedele sensibile al metallo monetato erano inflitte pene severissime contemplate dagli Statuti; oggidì la corruzione è ... etica di Stato. Investiti di più alti uffici, i S. raggunsero... Fortsetzung folgt
posizioni di preminenza tali da essere annoverati in un'antica pergamena, fortunosamente pervenutaci tuttora illesa e di cui dà notizie il Montemerlo, il Bottazzi, tra le famiglie nobili ivi viventi nell'anno 1140. Il Salice c'informa che Oberto de' Saltari perì il 15 aprile 1155 combattendo al Borgo Nugo contro le agguerrite formazioni di Federico Barbarossa, Enrico è teste in atto del 9 ottobre 1157 col quale i consoli di Tortona vendono al monastero di Rivalta quanto Pietro Sicco possedeva nel territorio stesso, Martino presenzia, anch'egli come teste, la sottomissione dei signori di Montaldo (5 settembre 1178) di montemarzino (10 settembre 1181) e di Mongiardino (29ottobre 1196) ai consoli tortonesi, alla cessuione al omune di Genova di ogni diritto che Tortona esercitava su Gavi e Parodi (27 agosto 1198); alla confessione (aprile-agosto 1199) del tradiemento dei signori di Moncapraro nel tentativo di sottrarre il castello di Serravalle al dominio tortonese. Altrettanti testi sono Colombo, Gregorio, Vincenzo, Tagolus, Alberto, Raimondino, Gregorio, Lorenzo, Gualtiero di Enrico, Giglio che appaiono in atti rogati dal 1203 al 1234 e riprodotti nel Chartarium nelle arte Capitolari e nei cartari di Rivalta. la comunità di Capriata, tra cui Guglielmo S., il 19 settembre 1128 promette di astenersi per cinque anni dallo stipulare trattati di pace e cedere detto lugo senza il benplacito del comune di Genova. Nell'elenco delle famiglie nobili fiorenti in Tortona l'anno 1293 e pubblicato poi a Milano nel 1503 dal senatore Agostino Guidobono è inclusa questa famiglia.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Saltari

Familien-Wappen: Saltari

Blasonierung die Familie

Di rosso a un giglio d'argento.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome