Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Salvai, país de origen: Italia

Nobleza: Duchi
Heráldica de la familia: Salvai
Corona de la nobleza Salvai
Questa famiglia, detta anticamente Cossa e Salvacossa, è originaria dell'isola d'Ischia dalla quale prese il nome, chiamandosi quest'isola con greco vocabolo Coza. Se ne ànno memorie fin dal tempo della greca dominazione. Ebbe nobiltà in Napoli ai seggi di Capuana e di Nido, in Ischia, in Monteleone ed in Sessa, e fu signora di trentatrè baronie, di tre contadi e del ducato di Santagata dei Goti, del quale ebbe l'investitura nel 1585. Celebre fu il Cardinal Baldassarre Cossa, il quale pei suoi intrighi fu eletto Papa nel 1410 dopo la morte di Alessandro V e deposto dal pontificato dai suoi... Continuará

stessi elettori nel Maggio del 1415. Pietro capitano e familiare di Federico II svevo. Marino sconfisse i Siciliani all'isola di Zerbe in tempo di Re Carlo II d'Angiò. Pietro governatore dell'isola d'Ischia. Michele, Capitano Generale del mare in tempo di re Federico II d'Aragona. Pietro, Familiare e Capitano in tempo di Federico II Svevo. Nuccio, cameriere ed ambasciatore di re Roberto d'Angiò. Fu capitano delle galere. Pietro, Grande Almirante della regina Giovanna I d'Angiò. Michele, capitano di re Ladislao. Michele Generale del mare in tempo della regina Giovanna II. Giovanni, vicario del regno pel re Renato d'Angiò. Marino, giustiziere dei Principati. Roberto, Gisutiziere di Terra di Lavoro e del contado di Molise. Marino, Siniscalco del regno. Giovanni, siniscalco di Provenza.


Comprar un documento heráldico de Salvai

Escudo de la familia: Salvai

Blasòn de la familia

D'azzurro a tre rose gambute e fogliate d'oro, bene ordinate.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome