Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Salvatori, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi - Signori - Conti
Nachname Variationen: Salvadori
Heraldik die Familie: Salvatori
Nachname Variationen: Salvadori
Krone des Adels Salvatori
Antica ed illustre famiglia, la quale venne ascritta al patriziato di Perugia e che possedette il castello e la signoria di Monte Acutello, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Orazio, coppiere aulico dell'imperatore Leopoldo I e colonnello di mille pedoni nelle guerre in Dalmazia, con Diploma 19 maggio 1695 dallo stesso imperatore venne elevato, col fratello Giuliano, per essersi entrambi distinti nella guerra contro gli Ottomani, alla dignità di conte del S.R.I. col titolo trasmissibile ad ambo i sessi in infinito e con la concessione di accollare lo scudo all'aquila bicipite imperiale. Nel 1834, nacque a Perugia... Fortsetzung folgt
Ettore Salvatori, da Vincenzo e Alcmena Antinori, che morì pochi mesi dopo il parto. Ettore Salvatori, dopo aver frequentato l'Accademia di Belle arti di Perugia, si affermò come scultore, amico di Domenico Bruschi, e sposò, nel 1871, Sofia Angelini, figlia del noto pittore Annibale Angelini. Ettore Salvatori ricoprì anche cariche politico-amministrative divenendo assessore al Comune di Perugia e, alla morte, nel 1884, del suocero Annibale Angelini, ereditò Villa Monticelli ed il palazzo Angelini, ora Salvatori, in piazza Piccinino a Perugia. Ettore e Sofia ebbero due figli: Ugo e Alcmena. Ugo Salvatori, noto avvocato della Perugia della "Belle Epoque", sposò Antonietta Carazza, dalla quale ebbe quattro figli: Ettore, Marino, Giuliano (che morì in tenera età) e Alcmena. Ettore sposò Alberta Gallotta, da cui ebbe quattro figli: Giuliano, Ugo, Paolo e Stefano. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di conte del S.R.I. (mf.), in persona di Ugo, di Ettore, di Vincenzo, di Leopoldo, di Vincenzo, di Bartolomeo, di Giuliano. Sorella: Alcmena in Valery, nata il 28 novembre 1874. Altra famiglia. Casata di Caprarola a cui appartenne quel canonico che ottenne, per sé e fratelli, l'ascrizione alla nobiltà di Orvieto. La famiglia è genericamente iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 col titolo di nobile di Orvieto (mf.), spettante ai discendenti di detto canonico. Altra famiglia. Famiglia, originaria della Lombardia, con residenza nella città di Mantova, fregiata del titolo comitale, la cui blasonatura è riportata dal commendator G.B. di Crollalanza, nei volumi del suo "Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", pubblicato a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Salvatori

Familien-Wappen: Salvatori
Nachname Variationen: Salvadori

Familien-Wappen Salvatori

1 Blasonierung die Familie Salvatori

Spaccato; nel 1° di rosso, all'aquila di nero; nel 2° di rosso, a tre pali d'argento; colla fascia dello stesso, caricata di tre stelle d'oro e attraversante sulla partizione.

Salvatori originari del territorio di Mantova, fregiati del titolo comitale. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 474, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Familien-Wappen Salvatori

2 Blasonierung die Familie Salvatori

D'azzurro all'albero nodrito sul terreno, il tutto al naturale, sormontato da tre stelle di 6 raggi d'oro, ordinate in fascia.

Salvatori del Lazio. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI pag.70.

Familien-Wappen Salvatori

3 Blasonierung die Familie Salvatori

D'azzurro, ad una pianta sradicata di rose di rosso, fiorita di 3 pezzi, stelata e fogliata di verde, accostata da due leoni d'oro affrontati e controrampanti.

Salvatori dell' Umbria. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI.

Familien-Wappen Salvadori

4 Blasonierung die Familie Salvadori

D'azzurro, al leone d'oro sostenuto da un monte di sei (o tre) cime d'argento e addestrato da una stella a otto (o sei) punte d'oro; il tutto abbassato sotto il capo cucito d'Angiò.

Salvadori o Salvatori della Toscana. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 4193.

Familien-Wappen Salvatori

5 Blasonierung die Familie Salvatori

Di..., al monte di sei cime di... movente dalla fascia diminuita e abbassata di..., e sostenente un uccello sorante di... e due rametti di..., nodriti sulle due cime laterali.

Salvatori di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 4191.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome