Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Salvolti, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Salvolti
Corona nobiliare Salvolti
E' antica famiglia reggiana che pare oriunda di Montecchio. Un Pompeo, di Simone, nativo di Montecchio, viveva nel 1642; Gio. Filippo, dapprima medico a Pontremoli, fu nel 1651 Podestà di Reggio Emilia. Fu pure distinto poeta. Ebbe un figlio: Carlo Gian Francesco nobile reggiano vivente nel 1719, era capitano della piazza e nel 1726 colonnello a Carpi dove morì. Ebbe per moglie la nobile Grazia Cremona, di Gian Filippo, di Innocenzo e della contessa Paola Besenzi, già morta nell'anno 1697, ed ebbe parecchi figli. Venerio, abate del convento dei benedettini in Reggio, poi a Modena, dove morì. Giambattista, gesuita. Luigi,... Continua
canonico della cattedrale di Reggio. Leone che entrato nell'ordine dei Chierici regolari delle scuole Pie, di cui suo zio materno, padre Gio. Giuseppe Cremona, era stato Generale ad honorem sotto Benedetto XIV, divenne professore di eloquenza a Bologna. Anna, che sposò il conte Paolo Re zio del conte Antonio governatore di Reggio, e del conte Filippo, celebre agronomo e botanico. Antonio, che morì senza figli, e Giuseppe, che continuò la famiglia. Sposò la contessa Teresa Cassoli. Oltre ad una figlia, Grazia, nata nel 1762, morta nubile, ebbe due figli: Giovan Battista, n. 1770, ammogliato con Laura Baracchi, ultima di sua famiglia, morì nel 1840 o 1841: Luigi, che sposò Luigia Domenica del nobile Francesco Silva, ultima di questa famiglia. Morì nel novembre 1846, ed ebbe una sola figlia, Angiolina, sposata in Spadoni di Borzano. Da Giovan Battista, di Giuseppe, oltre a tre femmine, Marianna, n. 1799 ed Anna, n. 1805, spos. ad Emiliano Menozzi, dimorante a Parma e Maria in Gaetano Arduini, nacquero: 1) Cosimo, n. 1794, che continuò la famiglia. Sposò nel 1841 Anna Scaraglia, fu Domenico di Paullo Reggiano, ed ebbe 5 figli, Domenico (militare), Cesare (o Gaetano), Giambattista, Eurosia, e Caterina. 2) Giuseppe, n. 1809, che fu certosino a Firenze col nome di padre Innocenzo. 3) Gerolamo, che fu tenente dei carabinieri sotto il papa. Sposò Barbara Pepoli di Bologna, ma non ebe figli. 4) Francesco, fu ufficiale dei cacciatori del Frignano, patriota e compromesso politico sotto il duca Francesco IV di Modena pei moti del 1831 a seguito della congiura di Ciro Menotti. Con sentenza 24 marzo 1835 della commissione Militare Stataria, pronunciata neldenti a sovvertire l'attuale legittimo ordine dello stato e pregiudizio della Sovranità di S.A.

Compra un documento araldico su Salvolti

Stemma della famiglia: Salvolti

Blasone della famiglia

Tagliato d'oro e di rosso, al clarinetto al naturale posto in banda.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome