Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Samaritana, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Samaritana
Corona nobiliare Samaritana
Antica ed assai illustre famiglia, originaria dell'Emilia Romagna, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un matronimico, ovvero nel personale "Samaritana", appartenuto, probabilmente, alla madre del capostipite. Ai tempi di Federico Barbarossa, infatti, viveva un Matteo, di Rodolfo, ambasciatore per la città di Bologna al Congresso della Pace di Costanza. Tal Matteo ebbe un'unica figliola, di nome Samaritana, la quale andò in sposa ad un Uguccione da Montefiore, con il quale procreò un figlioletto di nome Matteo, che, dal nome della... Continua
madre, prese il cognome di Samaritani. Costui, inoltre, fu avo del poeta Ranieri Samaritana, nato da Lambertino Samaritana, che nel 1267 fu Podestà di Cento e della Pieve e nel 1268 di Ravenna. In ogni modo, il primo di questa famiglia, ascritto al ceto nobile di Comacchio, fu Emiliano. Il 20 marzo 1732, il Consiglio Generale della Comunità di Comacchio lo elesse alla carica di consigliere, per il triennio dal 1° aprile di detto anno a tutto marzo del 1735; la relativa deliberazione venne approvata il 29 marzo dall'Eminentissimo Legato a Latere di Ferrara, e con rogito del notaio Bernardino Manfrini 31 marzo 1732, venne insediato nell'ufficio di consigliere. Da Emiliano, che sposò Cecilia Accarisi, il 29 aprile 1722, discende Francesco, nato il 9 agosto 1725, che, sposatosi con Giovanna Carli Ballola, il 19 febbraio 1759, ebbe Giuseppe, consigliere comunale nel 1796. Questi prese in moglie, Orsola Mezzagori, da cui altro Francesco, che essendosi sposato con Camerlitana Carla Moretti 7 novembre 1836, ebbe tre figli: 1) Pietro, nato il I° ottobre 1841, morto il 2 luglio 1905 e che generò altro Francesco, nato a Comacchio il 15 marzo 1877, coniugato con Bellini Maria, di Luigi, Filippo, nato il 22 novembre 1879; Antonio Mario, nato l'8 settembre 1890. 2) Giacinto, nato il 24 febbraio 1852, ingegnere, sposato a Mioni Rosa, fu Gaetano, da cui nacquero: Marianna, nata 11 dicembre 1878; Ines, nata il 30 giguno 1881; Aldo, nato il 10 luglio 1883; Mario, nato il 9 marzo 1888, e Nino, nato il 16 dicembre 1894. 3) Camillo, che sposò Carli Clementina, da cui nacquero: Carmelina, nata il 24 marzo 1895; Tarcisio, nato il 4 agosto 1897, Ida, nata l'11 marzo 1901. La famiglia è iscritta nell'EIenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobile di Comacchio (mf.), in persona dei sopra descritti. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Samaritana

Stemma della famiglia: Samaritana

Blasone della famiglia

Di nero al cervo saliente d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome