Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sancese, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni
Heráldica de la familia: Sancese
Corona de la nobleza Sancese E cosa chiarissima, e di molti antichi Hispani scrittori viene la vetusta origine della famiglia S. raccontata dal Rè D. Innico d'Aragona, che cominciò à regnare nell'anno 829. del Signore, morì nel 860. lasciando D. Garsia, che gli successe nel Regno, Sancio Signor, ò Conte de Ampurias per sua moglie Elvira, e Alfonso perpetuo Regitor del Tarragonese, dal Rè D. Garzia, ne nacque D. Sancio Garzia Rè d'Aragona nel 890. che gli successe il figlio Garzia S. nel 927. à chi anche nel 962. Sancio S. suo figlio seguì. Scrive Ivan Vespertil nella sua Cronica d'Aragona, e di Catalogna,... Continuará

che il Rè Sancio S. hebbe due figli naturali Ramiro S., che si tolse il dominio Reg. d'Aragona nel 1015. e Alfonso S. Signor di Molina ceppo della famiglia S. d'Aragona. Da questa autorità si comprende non esser questa famiglia inferiore d'antica nobiltà, e splendore à niuna delle più grandi, e celebri di Spagna, però lasciando da canto i Signori Marchesi della Grottola, e di Gagliato, originati della medesima di Aragona per diretta linia, mentre da eruditi scrittori Napolitani la loro famiglia S. è stata raccontata, si passerà dunque alla siciliana, che ambedue son derivate d'un medesimo ceppo, ò pianta Aragonesa. Il primo, che di lei sia passato d'Aragona in Sicilia, col Rè Pietro d'Aragona, fù Don Rodorico S., che in remuneration de' suoi militari servigi hebbe da quel Rè la Terra delle Grotte poco lungi d'Agrigento, chiamata nel dominio della Republica Romana Herbeso à costui successe suo figlio Don Garzia S. c'haveva havuto da sua moglie Donna Maria Peralta figlia del Conte Guglielmo Peralta anche Baron nobilissimo derivato degl'antichi Regi Aragonesi, altresì ne' feudi di Callura, e Albiato, l'hebbe confirmati dal Rè Federico II. per haverlo servito valorosamente nella battaglia navale, seguita à Capo d'Orlando trà l'armata del predetto Rè Federico, e del Rè Giacomo suo fratello che favoriva le parti del Rè di Napoli Carlo Secondo. Questi con sua moglie Giovanni degl'Audillis over de Emporij, procreò Gio: S., che gli successe nelle predette Baronie, e Todi S., il quale per militari servigi hebbe ddel Rè Federico Terzo onze 50. di rendita in feudo, sopra i posti del Regno nel 1375. ne' quali gli successe Garzia S. nel 1386. Dal predetto Giovanne S. ne nacque D. Leonora S., che siano figlia di Pietro Saccano Cavalier Messinese, procreò Pietro, Giovanni, Alfonso, Aloisio, Scimeno, e Federico S., che riuscirono prudenti, e valorosi Cavalieri, il predetto Pietro, fù mandato per ordine del Parlamento del Regno Ambasciadore con altri Cavalieri Siciliani all'essemblea, che si dovea tenere in Saragoza di Aragona per l'elettione del nuovo Rè per la morte del Rè Martino il vecchio senza lasciar veruna prole, come in effetto fà eletto Ferdinando di Castiglia figlio d'una sorella del d. Rè Martino, Regina di Castiglia, parimente i predetti Alfonso, e Aloysio servirono lungo tempo il Rè Alfonso V. d'Aragona.


Comprar un documento heráldico de Sancese

Escudo de la familia: Sancese

Blasòn de la familia

Di rosso alla banda d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome