Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sandreoli, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Sandreoli
Corona de la nobleza Sandreoli Illustre famiglia, ricordata come una delle più antiche di Milano. Nel XVIII secolo ottenne il marchesato di Sories. Lepido fu podestà di Mantova. Giorgio fu Castellano di Gubbio e console della città nel 1498. Altro ramo. La famiglia originaria di Sassoferrato (Ancona) ma risiedente, abitualmente, in Urbino. Ebbe la nobiltà' di Sassoferrato nella persona di Carlo nel 1831. Altro ramo. La famiglia nella seconda metà del XVIII secolo era divisa in quattro rami ben distinti: quelli Conventini per avere preso il casato di quest'ultima famiglia insieme all'eredità; quelli detti del quartiere di S. Martino; e quelli Titi del quartiere di... Continuará

S. Giuliano, e del quartiere di S. Andrea; mentre un quinto ramo, quello cioè dei conti Andreoli, erasi già estinto sui primi del detto secolo nella famiglia Piccardi. Le famiglie Andreoli Titi e Andreoli di S. Martino sono estinte da molti anni; quella degli Andreoli Conventini ha avuto termine ai nostri giorni con la morte della contessa Taide, della quale fu erede testamentario il Gerontotrofio. Altro ramo, nulla ha a che fare con la omonima di Gubbio, per distinguersi dalla quale ritenne il nome della madre patria. Pietro Sandreoli fu il primo a stabilirsi in Gubbio nella prima metà del XV secolo. Da lui nacque il celebre Mastro Giorgio, inventore dei lustri ad iride sulle maioliche, il quale otenne la cittadinanza egubina nel 1498. Da quell'anno la famiglia figurò sempre fra le principali in Gubbio, ed i suoi membri esercitarono spesso le cariche di console e di gonfaloniere. Pietro-Paolo di Ubaldo fu segretario di Francesco Maria II duca di Urbino sulla fine del XVI secolo. Un ramo si stabilì in Pergola, dove fiorisce tuttora. Ebbe per arma: D'argento al centauro in atto di scoccare una freccia da un arco al naturale , posto sopra al monte di tre cime di verde. Capo d'oro caricato da un aquila di nero.


Comprar un documento heráldico de Sandreoli

Escudo de la familia: Sandreoli

Blasòn de la familia

D'argento al centauro in atto di scoccare una freccia da un arco al naturale , posto sopra al monte di tre cime di verde. Capo d'oro caricato da un aquila di nero.
Andreoli delle Marche. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol I p. 380.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome