Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Sangiusti, país de origem: Italia

Nobreza: Conti - Nobili
Heráldica da família: Sangiusti
Coroa de nobreza Sangiusti La famiglia trae origine dalla Lunigiana. Personaggi degni di nota furono: Antonio, nato nel 1624, e che fu pittore e allievo di Cesare Dandini. Sue opere si trovano nella pinacoteca di Montecassino e nella galleria di Bologna. Felice nel XVIII secolo fu pittore anche egli e così suo fratello Giacomo. Giuseppe ottenne l'ascrizione alla nobiltà di Massa. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare col titolo di nobile di Massa (maschi e femmine), in persona di Giuseppe, di Michele, di Giuseppe. Altro ramo. Famiglia aggregata da qualche secolo al consiglio nobile di Conegliano. Ottenne la conferma della nobiltà con... Continua

Sovrana Risoluzione Austriaca 16 giugno 1821 nelle persone di Andrea Maria, Giovanni Maria, Antonio, Antonio e Domenico Maria, di Francesco. Sono iscritti nell'Elenco Nobiliare Ufficiale: Pietro, di Antonio, di Giovanni Maria e di Antonia Garatti, sposato 21 dicembre 1885 con Luigia Voltolin, da cui: Maria, nata Treviso, 12 ottobre 1886. Motto della famiglia: In labore requies. Altro ramo. Originaria di Colle di Valle d'Elsa e trapiantata in Firenze, ove, oltre la cittadinanza, ebbe cariche ed uffici distinti. Gumberto o Gomberto de G. trapiantò questa famiglia in Verona nel tempo che questa era signoreggiata da Can Grande della Scala. Fu fregiata dalla Veneta Repubblica con ducale di Leonardo Loredan del 10 Marzo 1502 del titolo e prerogative giurisdizionali di Conti della terra e castello di Gazzo, titolo confermato dall'imperatore Rodolfo II nel 1600. Nel 1611 fu aggregata alla cittadinanza romana nell'ordine dei patrizi e senatori e nel 1820 con sovrane risoluzioni ottenne la conferma dell'antica nobiltà, del titolo di conti di Gazzo e di patrizia veneta. La casa dei G. si divise in progresso di tempo in 4 rami, ognuno dei quali assunse particolare denominazione cioè: di S. Anastasia, di S. Vitale, dei Santi Apostoli e del Giardino. Lelio podestà di Firenze e ambasciatore al Doge Pasquale Malipiero; Giacomo nel 1615 uno dei quattro capitani delle milizie venete assoldati dalla Repubblica per le emergenze d'Italia. Altro ramo. Famiglia oriunda di Napoli, alla cui nobiltà sarebbe stata ascritta. Ottenne con Rescritto del 10 marzo 1856 la nobiltà di Fiesole in persona di Carlo Vincenzo, di Pasquale, il quale aveva sposato azione con sovrana risoluzione 16 Giugno 1821.


Compre um documento heráldico sobre família Sangiusti

Escudo da família: Sangiusti

Brasão da família

Inquartato: nel primo e quarto d'oro all'aquila di nero armata, beccata e coronata del campo; nel secondo e terzo d'azzurro alla testa di moro al naturale. Cimiero: Un drago di verde nascente.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome