Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Santis, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Variaciones apellido: Sanctis (de)
Heráldica de la familia: Santis
Variaciones apellido: Sanctis (de)
Corona de la nobleza Santis
Antica ed illustre famiglia, di chiara e provata nobiltà, con residenza nella città di Barletta. Questo illustre casato, può annoverare, tra i suoi membri, diversi giudici, che svolsero la professione in Barletta nel XV secolo: Gabriel, Santillus e Nicola Antonio de Santis. Il 10 ottobre 1540, un Francesco Antonio, fu iscritto nell'Albo della Nobiltà di Barletta. Il personaggio storico più rappresentativo di questa famiglia, che ha dato fama e decoro alla sua città nativa è stato, certamente, quel Mariano, nato a Barletta nel 1488, chirurgo primario nell'Ospedale della Consolazione, a Roma, nel 1516. Scrisse, egli, varie opere che gli procurarono... Continuará
grande eco e vasti consensi, come il celeberrimo "Libellus aureus sulla Litotomia". Nell'Albo della Nobiltà della città di Barletta è riportata la seguente iscrizione datata 14 ottobre 1544: "Magnificus Marianus de Sanctis de Barulo nobilis". Tra le parentele più rinomate contratte da questa famiglia vi sono quelle dei Braccio e dei Cognetta. La famiglia alzò per arma. D'oro, alla fascia di rosso, caricata di tre stelle del primo e accompagnata da tre gigli di azzurro, due in capo e uno in punta. Altro ramo. Antica ed illustre famiglia, detta De Santis o De Sanctis, di origine abruzzese, passata in Napoli, nel XV secolo, che, al dir di molti genealogisti, tal casato, discenderebbe da i De Sanctis di Sant'Andrea e Cerreto. Tal casato, con R. D. del 17 settembre 1911 e RR. LL. PP. del 4 febbraio 1912, ottenne la concessione del titolo di barone con successione primogenito maschile. Sigismondo, barone, maggiore dei Granatieri del Regio Esercito Italiano, venne decorato con una medaglia commemorativa, per la guerra 1915/18, e fregiato del titolo di cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia. Iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana, la famiglia è, anche, iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922. Arma: d'azzurro al monte di tre cime di verde, uscente dalla punta dello scudo, sostenente un leone d'oro fissante una cometa dello stesso, ondeggiante in banda nel cantone destro. Motto della famiglia: Nec spa nec metu. Altro ramo. Nobile famiglia di Ortona, alla quale si deve la costruzione dell'omonimo Palazzo, intorno al XV secolo. Sul portale in pietra è ancora visibile una iscrizione latina in cui si legge che l'edificio fu restaurato da Andrea Matteo de Sanctis (sec. XVI). Motto della famiglia. Pugna Pro Patria. Altro ramo. Nobile famiglia romana, la quale alzò per arme. Albero cipresso nodrito su terrazzo uscente dalla punta tutto al naturale cimato da - una colomba ferma dello stesso accompagnato a sinistra da - una cometa ondeggiante in palo di oro tutto su azzurro. Alias. Fenice di nero sulla sua immortalità di rosso accompagnata in alto a destra da - sole raggiante di oro tutto su argento. Altro ramo. Nobile famiglia marchigiana, con residenza nella città di Matelica, la quale alzò per arma. Leone rampante rivolto di oro su terrazzo di verde uscente dalla punta mirante - un sole raggiante di oro uscente dal canton destro del capo tutto su azzurro. Altro ramo. Nobile famiglia messinese, detta De Santis, De Sanctis o Santi, della quale notiamo: Giacomo, senatore di Messina negli anni 1708-9, 1710-11; Giovan Battista, rettore nobile delle Verginelle in detta città nel 1768-69; Pasquale, del fu Giovan Battista, annotato nella mastra nobile di Messina del 1798-1807 e rettore nobile degli Spersi nel 1775-76 e senatore nel 1799-800. Arma: d'azzurro, a tre teste di carnagione, crinite di nero, coronate d'argento, ordinate 2 e 1; al giglio d'oro posto nel cuore.
Comprar un documento heráldico de Santis

Escudo de la familia: Santis
Variaciones apellido: Sanctis (de)

Escudo de la familia de santis

1 Blasòn de la familia de santis

D'oro alla fascia di rosso caricata di 3 stelle del primo, accompagnata da 3 gigli d'azzurro posti 2 in capo ed 1 in punta.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome