Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Sarraceno, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Nobili
Heraldik die Familie: Sarraceno
Krone des Adels Sarraceno Antica famiglia originaria da Brà, suddivisa nelle linee dei conti di Brondello, dei signori di Belvedere e dei conti e signori di Torre Bormida e Bergolo. Le prime due linee sono estinte. Di quest'ultima linea Francesco, di Giovanni Paolo, he fu giudice di Carmagnola, per le sue nozze con Clara Margherita Appiani, donataria dalla sorella Francesca, moglie di Francesco Giacinto Porta, di porzioni di Torre Bormida e Bergolo, fu investito di questi feudi il 30 genn. 1662. Da lui nacque Filippo (deced. luglio 1723), giudice di Roccaverano, il quale avendo sposato in prime nozze Margherita del Carretto di Mombaldone, al... Fortsetzung folgt
figlio primogenito nato da questo matrimonio, Giovanni Francesco, fu concessa l'investitura di porzioni di Mombaldone il 21 maggio 1666. Appartenne a questa famiglia il conte Filippo (nato a Torino, 9 marzo 1831; deced. a Savigliano, 29 luglio 1893), di Giambattista, il quale fu archivista di Stato e lasciò pregevoli opere storiche, frutto delle sue ricerche diligenti e scrupolose. Sposò (1856) Enrichetta Giannazzo di Pamparato e furono suoi figli: Carlo (nato a Torino 7 settembre 1857), che fu riconosciuto per antico possesso nel titolo di conte con D.M. 7 luglio 1894, ed Emilia (nata a Torino, 5 agosto 1872; deced. a Savona, gennaio 1904). Motto della famiglia: Antiquitate et virtute. Altro ramo. Chiamata anticamente Gerifalca, prese il nuovo cognome in causa di una vittoria riportata da un prode suo capitano contro un valoroso saracino. Un Tommaso Sarraceno nel 1154 ebbe in dono un Feudo dal Conte di Tricarico, Ruggero Sanseverino. Nella facciata laterale del Duomo di Matera ancor si osservano le vestigia di un monumento o sarcofago (Sepulcrum Judicis Saraceni) che rimonta al 1270. Un Giovan-Michele Sarraceno fu creato Cardinale di S.R. Chiesa da Papa Giulio III, dal quale ottenne di rinunciare all'arcivescovato di Matera in favore di Sigismondo suo nipote. Altro ramo. Antica famiglia origiaria del Piemonte, consignori di Belvedere e conti di Brondello. Motto della famiglia: Antiquitate et virtute Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria della Puglia. La presenza dell'arma e del motto nella bibliografia documentata della famiglia Sarraceno ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Sarraceno

Familien-Wappen: Sarraceno

Blasonierung die Familie

D'argento, a tre scaglioni di rosso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome