Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Sartirano, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Sartirano
Corona nobiliare Sartirano
Si vuole sia una diramazione della casa Sanseverino e che abbia preso il nome dalla contea omonima che essa possedeva verso il 1200. Da Cosenza un ramo fu portato a Tropea, ed un altro a' Lecce, donde ne uscì nel 1465 e vi rientrò nel 1720. Un altro ramo si stabilì in Salerno, da dove si trapiantò in Napoli nel 1800 ed un altro in Messina. Gregorio governatore di Tropea e sindaco dei nobili nel 1566; Giambattista cav. Gerosolim. e commendatore di Cosenza nel 1535; Bernardino, dottissimo in giurisprudenza, consigliere e segret. di stato per l'Imperat. Carlo V che fu... Continua
suo ospite in una sua villa presso Napoli allorquando fu di ritorno dall'Africa, accompagnò il vicerè Carlo di Lannoy il quale si recò in Lombardia per le contese tra Papa Clemente VII e le truppe cesaree, e fu pure capitano delle armi imperiali in Italia e molto amico del principe d'Oranges. Coriolano e Marzio segretari di stato del regno; Geronimo fu tra i patrizi di Cosenza a rappresentare questa città ai parlamenti generali tenuti in Napoli. Questa casa à dato alla Chiesa tre vescovi: Fabio, Cassinese, eletto vescovo di S. Agata nel 1282; Senatore, Vescovo di Martirano nel 1335; e Coriolano Vescovo di S. Marco in Calabria, il quale intervenne al Concilio di Trento di cui fu segretario interinale. I Martirano ànno goduto nobiltà nella città di Napoli al seggio di Capuana, ed in quelle di Cosenza, Tropea, Teramo e Lecce. Motto della famiglia: Virtute dominiis et armis.
Compra un documento araldico su Sartirano

Stemma della famiglia: Sartirano

Blasone della famiglia

Interzato in fascia: al primo di oro all'aquila di nero; al secondo d'azzurro ad un muro d'argento, mattonato di nero, merlato alla ghibellina; al terzo d'argento a tre bande di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome