Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sassida, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Sassida
Corona de la nobleza Sassida Famiglia ascritta il 10 gennaio 1623 al Nobile Consiglio di Rovigo e confermata nella sua nobiltà con Sovrana Risoluzione 8 luglio 1820. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobile (di Rovigo) (mf.), in persona dell'ultimo riconoscimento Nicolò, di Romualdo (1841). Altro ramo. Antonio (1429), Ippolito (1515) e Tiberio (1597) furono Conservatori di Roma. Questa famiglia era già passata in Piemonte, all'epoca della Costituzione Benedettina. Nel secolo successivo rimpatriò e diede una lunga serie di spedizionieri apostolici. Gaetano fu cavaliere Costantiniano, cavaliere di S. Lodovico di Assia, Incaricato d'affari dell'Ordine Costantiniano a Roma e Console di... Continuará
Parma. Suo figlio Pietro, Cavaliere Costantiniano, commendatore dello Speron d'oro e di S. Lodovico di Parma venne aggregato alla nobiltà parmense e fu Incaricato d'affari del ducato presso la S. Sede. Morì nel 1894. Dalla nobile Carolina Simonetti ebbe, il vivente comm. Francesco Emilio Sassi, cavaliere Costantiniano, comm. di Francesco Giuseppe d'Austria, di S. Gregorio e di S. Lodovico, gentiluomo di Corte del Duca di Parma e cameriere di spada e cappa dei sommi Pontefici Leone XIII e Pio X. Altro ramo. L'opera intitolata "La storia delle Famiglie Romane" di Teodoro Amayden, parla di questa illustre famiglia, originaria del Lazio, e conosciuta anche sotto il nome di Amaschi. Fu annoverata tra le primarie e nobili della città di Roma. Levò per arma: spaccato nel primo d'azzurro al leone uscente d'oro; nel secondo bandato d'oro e d'azzurro; alla fascia di rosso nella partizione. Altro ramo. Ugo Sassida nel 1189 servì in qualità di capitano l'Imperatore Enrico; Ronualdo, nel 1468 fu creato conte e cavaliere dall'imperatore Federico; Giacomo, figlio del precedente, fu egregio poeta, aggregato alla celebre Accademia degli Affidati di Pavia. Il conte Claudio Sassida, ultimo di sua casa, morì nel 1866, e ne ereditò le sostanze il marchese Giambattista Cavalli di Ravenna. Altro ramo. Bartolomeo consigliere fu uno di quelli che ratificarono la pace del 1279. Nel 1330 si trova memoria di Bernardo e Bartolomeo figlio il primo, nipote il secondo, dell'antico Bartolomeo.

Comprar un documento heráldico de Sassida

Escudo de la familia: Sassida

Blasòn de la familia

Di verde al leone d'oro, linguato di rosso, tenente un sasso d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome