Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Sbaffo, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi
Heraldik die Familie: Sbaffo
Krone des Adels Sbaffo
Presero il proprio nome dal castello omonimo. Il Barbaro, che è uno dei più accreditati genealogisti del patriziato veneto, scrisse che i membri della famiglia, originari di Parma, si trovano a Musestre e nelle vicina Mestre, nella seconda metà del secolo IX. Di là capitano a Venezia dove nel 1034 costruirono la chiesa di S. Secondo e nel 1222 l'altra di S. Maria Maddalena sul luogo dove anticamente esisteva il castello dei B. circodato da acque. Un Baffo Domenico nome che s'incontra spesso in questa famiglia abitava nel 1224 a Poveglia, quando fu accusato di aver riferito il giudice di... Fortsetzung folgt

quell'isola. Non è ancora stabilito quali agnazioni esistono tra il Domenico e Giovanni della Maddalena notaio nel 1299; può darsi che quest'ultimo sia lo stesso individuo Zuane rimasto del Maggior Consiglio nel 1297. Filippo, figlio del patrizio Zuane, fu padre di Andrea, Capitano, nel 1326, della Riviera d'Istria; Marco, fratello di Filippo, fu a sua volta padre di Veruzzi da Santa Maria Maddalena, estimato nel 1379 in Lire 1000; di Marin e di Zuane detto Turco, il cui figlio Zorzi prese parte nel 1310 alla congiura di Baiamonte Tiepolo; da Marino, fratello di Zorzi, continua con Donado quel ramo dei B. che si estinse nel poeta lubrico Giorgio, defunto nel 1768. Da Lorenzo, fratello di Donado, discende Marco a cui venne nel 1485 tagliata una mano e la testa per avere confraffatte delle lettere, secondo il Cicogna, in nome dei Capi dei Dieci. Altri di questo ramo, estinto verso il seicento, dimorarono per motivi diversi ad Arbe, a Capodistria, a Cefalonia, a Zara. I Baffo furono anche ascritti nella nobiltà di Traù. La Sultana Veneri-Baffo. Il professor Emilio Spagni in una dottissima memoria sulla Sultana Baffo ha dimostrato che essa discendeva in linea paterna dal N. H. Moise Venier di S. M. Formosa e nonno del Doge Sebastiano. Zuan Francesco, figlio del suddetto Moise, sposò in seconde nozze Fiorenza Sommaripa, sorella di Cosimo II, Signore di Paros, isola dell'Arcipelago greco; defunto il Cosimo nel 1518 senza prole, sua sorella Fiorenza ottenne la signoria dell'isola che poi, rimasta vedova, cedette a suo figlio Nicolò. Questi morì a Paros nel 1530 ed aveva sposato nel 1507 una Zantani. A sua volta Cecilia, sorella di Nicolò Venier, rivendicò il dominio dell'isola passato ad oggi memorie documentate.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Sbaffo

Familien-Wappen: Sbaffo

Blasonierung die Familie

Bandato, partito e contrabandato d'azzurro e d'oro di 4 pezzi: sul tutto uno scudetto ovale d'oro caricato di un'aquila spiegata di nero, coronata del campo.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome