Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Scappina, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Scappina
Corona nobiliare Scappina
Molti autori dicono, che questi furono della stirpe de' Manfredi che divennero poi SS. di Faenza e il primo, che piantò in Bologna tal Casa, fù Pietro di Rambeto Manfredi quale per le discordie civili, si fuggì da Faenza e venne ad abitare in Bologna il che si vede anche nel 1221 nel Registro nuovo nell'Archivio e fù detto Pietro Scappo, che poi li figliuoli Scappina si scrisse mutando la forma dell'arma, serbando un tempo li colori primo di sua divisa, che è la metà dello scudo negro, che cangiarono poi in azzurro alle tre palle d'argento, che tale è... Continua
l'arma che usa adesso, questa famiglia quale ha avuto granparte nel governo della Città, è stata del Consiglio, e godè il grado Senatorio. Pietro uomo ricco, nobile e di molta stima fondò la sua Torre apresso la scienza di S. Pietro Maggiore, dove anche oggi sono le sue Case, presentò i suoi Cavalli al pubblico, fù marito di Zoletta di Nicolò Castelli, e maritò la sua figliuola nel figliuolo del nobile Caval. Scanabecco Ramponi. Bittino di Pietro, fù marito di Chiara di Grimaldino Castelli. Filippo, morì alla guerra Santa, contro il Soldano d'Egitto. Nicolò Scappina del Cons. dei 2 mila fù marito d'Audelasia di Guglielmo Malavolti. Caccianemico di Pietro, del suddetto Cons. dei 2 mila, Pietro fù capitano. Capuccio, degl'Anziani nel 1302 Soldato valoroso. Tomaso di Bartolomeo di Pietro, fù marito di Diana di Guglielmo di Perticone Castelli. Maghinaro di Bartolomeo morì nella Guerra contro il Visconti. Badino o Ubaldino di Lambertino Capitano per bolognesi, nel 1345 andò all'acquisto di Terra Santa, fù marito di Giacoma di Pietro di Filippo Areosti. Gugliemo d'Ubaldino fù marito di Lasia di Giacomo di Testa Gozzadini. Giovanni di Badino fù marito di Bermiglia di Guido di Salarolo Salaroli. Ugolino di Tomaso detto Maso, fù dottore di Legge Lettore pubblico e Caval. famoso fù degl'Anziani, nel 1376 Ambasciatore al Papa Urbano a Viterbo, nel 1376 Ambasciatore ai fiorentini poi Tribuno di Plebe e nel Consiglio de' 400, nel 1377 Ambasciatore a Milano a Bernabò Visconti a dargli parte della pace de' bolognesi con la Chiesa, poi Ambaciatore a Cesena ove fù distinuto, nel 1379 scrisse per la sua Città i Capitoli concordati con li Scolari.

Compra un documento araldico su Scappina

Stemma della famiglia: Scappina

Blasone della famiglia

D'azzurro a tre palle d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome