Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Schio, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Variazioni cognome: Schiopetto
Araldica della famiglia: Schio
Variazioni cognome: Schiopetto
Corona nobiliare Schio Antica famiglia di Vicenza, nota sin dal secolo XII, e che fu ascritta al nobile Consiglio di quella città, ove nel 1510 copriva sei posti e che fu anche ascritta al nobile Collegio dei Giudici, Matteo Schio, vivente nel 1100, sarebbe stato il proavo di quel fra Giovanni da Vincenza, domenicano, predicatore celebrato vissuto fra il 1200-1260, famoso pacere fra guelfi e ghibellini; e pure proavo di un Marcio Schio o Matteo, generale di Ezzelino nel 1243, Lodovico nel 1487 era dottore nello Studio di Padova. Bernardo nel 1597 vestì l'abito di Malta. Da tempo immemorabile questa famiglia ebbe i... Continua
suoi possedimenti nella terra di Schio, della cui signoria si sostennero eminenti uffici in Vicenza e fuori, di governo e di ambascerie; molt'altri illustri per opere storiche, matematiche, giuridiche, letterarie. Nel 1530 ottenne dell'imperatere Carlo V diploma di nobiltà con la concessione dei titoli di conte del S. Palazzo Lateranense e di cavaliere autori; il titolo comitale, con successione mascolina, fu confermato con decreto del Senato Veneto nel 1662. Girolamo, vescovo di Vaison, e che servì in prelatura Giulio II, Leone X e Clemente VII, del quale fu legato a Carlo V quando dovè trattarsi la pace, che fu poi conclusa con mediazione anche sua a Bologna il 23 dic. 1529; Giovanni, autore degli attuali viventi, storici, archeologo e letterato valente, del quale rimangono molte opere inedite; il conte Almerico, padre dell'attuale capo della casa, nato nel 1836, morto nel 1930, che lasciò larga fama di scienziato nella meteorologia e nella aeronautica e che nel 1905 costruisse e guidò la prima aeronave italiana: Attivissimo e fecondo nella vita pubblica di città e provincia. La famiglia fu confermata nobile con Sovrana Risoluzione 4 giugno 1820 e riconosciuta nei titoli di nobile e di conte palatino con successione mascolina all'infinito con Decreto Ministeriale 21 ottobre 1890. Stemma della famiglia Schio: Partito: nel primo d'oro alla mezz'aquila bicipide di nero, movente dalla partizione, diademata del campo; nel secondo d'oro alla sirena di carnagione, coronata del camo, impugnante le due code d'azzurro. Cimiero: Una fenice d'oro sulla sua immortalità.

Compra un documento araldico su Schio

Stemma della famiglia: Schio
Variazioni cognome: Schiopetto

Stemma  della famiglia Schio

1 Blasone della famiglia Schio

Partito: nel primo d'oro alla mezz'aquila bicipide di nero, movente dalla partizione, diademata del campo; nel secondo d'oro alla sirena di carnagione, coronata del camo, impugnante le due code d'azzurro. Cimiero: Una fenice d'oro sulla sua immortalità.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome