Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Seneghini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Cavalieri - Nobili
Heraldik die Familie: Seneghini
Krone des Adels Seneghini Una vecchia cronaca delle famiglie di Castelfranco Veneto non precisa se la famiglia Seneghini sia originaria da Lucca oppure dalla Savoia. Comunque sia, questo casato comparisce tra gli oblatori nel 1379 alla Repubblica di Venezia, per la guerra di Chioggia. In un documento veneziano, in data 1 aprile 1462, si legge di un Daniele de Seneghini intagliatore da S. Sofia, che aveva dei figlioli ai quali lascia i suoi averi. Lo segue, negli atti notarili, una Elisabetta Seneghini, moglie di un Giovanni (28 agosto 1462) ed una Caterina, denominata più precisamente Seneghini, già sposa di un Antonio nel 1479. Stabiliti,... Fortsetzung folgt

quindi, da lungo tempo a Venezia, troviamo che un di loro, e precisamente Francesco Seneghini, chiese ed ottenne il 13 febbraio 1587 la Cittadinanza veneziana di Intus et extra. Con le memorie dell'abitazione si hanno anche quelle di certi rapporti economici intercorsi, nel 1590, tra un Girolamo Iseppo de Seneghini e suo figlio Giuseppe con Bortolo Guazzo per un notevole acquisto di cuoi. A distanza di alcuni decenni (1647) una Zaneta figlia del q. Meneghin de Seneghini, abitante in calle del Bezo a S. Pantaleone, lascia i pochi risparmi al suo adorato consorte Battista Schiagine estense. Eguale affetto, mai turbato da diatribe domestiche, coronò l'esistenza di Giulia Tommasello. Il 28 marzo 1729 istituì erede il marito suo Antonio Seneghini per l'amore che mi ha sempre portato nel corso di 46 anni che siamo assieme. Tale tranquillità d'animo dipendeva anche dalle condizioni agiate di questa famiglia assai estimata verso la metà del secolo XVIII e diffusa, specialmente, nella parrocchia di S. Pantaleone. In quella corte di Cà Barbo visse oltre 85 anni certa Caterina Contarutto, vedova di Antonio Seneghini, la cui figlia Pasqua era, nel 1775, ammogliata con Felice Albanese. Ancora dal 1637 certo Seneghini Girolamo fu Fabio aveva alcune proprietà in Borgo di San Zuane di Rovigo. A Castelfranco un Seneghini, meglio denominato de Seneghini, possedeva copiose entrate; e si ritiene inoltre che i Seneghini abbiano avuta la Signoria di Godego (già Castello) prima di Ezzelino da Romano. Nel 1509 Andrea Seneghini fu Domenico difese Castelfranco dall'ira dell'imperatore Massimiliano. Sessant'anni più tardi un altro Seneghini, di eguale nome e paternità,a, originata dal testamento di Pietro Zanardello in data 12 gennaio 1682, coinvolse gli interessi dei Seneghini fin oltre il 1794; e nel 1788 la Repubblica di Venezia teneva d'occhio certo Camillo Seneghini perchè prendeva parte ai tumulti di Arsiero contro il sistema di Governo ed in specialità quando si eleggevano i governatori.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Seneghini

Familien-Wappen: Seneghini

Blasonierung die Familie

Palato di rosso e d'argento
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome