Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Senerchia, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi - Conti - Baroni
Heraldik die Familie: Senerchia
Krone des Adels Senerchia Antica ed assai nobile famiglia di probabile origine normanna, che vuolsi discenda dai Filangieri, la quale ebbe molti feudi tra la Campania, la Basilicata e la Capitanata, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia e del Mondo. Prese o dette il nome ad un castello in Principato posseduto per circa 300 anni. Molti i personaggi illustri a cui essa ha dato i natali. Fulco (* verso il 1124) prese parte alla spedizione in Terra Santa; Nicola (* verso il 1230) fu custode nel 1271, su incarico di Carlo I d’Angiò, del figlio Carlo; Lotario (* verso il 1245),... Fortsetzung folgtSignore di Senerchia e Cogliano, parteggiò con Corradino di Svevia e fu Giustiziere in Terra d’Otranto; Niccolò (* verso il 1305) fu Mallevadore di Francesco Acquaviva nel 1334. Amelio (* verso il 1420) presente al Parlamento di Alfonso d’Aragona nel 1443, si trapiantò in Basilicata dove la famiglia deteneva come baronia i feudi di Castelgrande, di Rapone ed il contado di Sant’Andrea. Un ramo si trapiantò a Matera verso il 1440 con Angelo, Barone di Rocca San Felice. Con il Nobile D. Giovanni, dopo il 1660, la Famiglia si trasferì a S. Arcangelo, dove fu ascritta al Patriziato di quel Sedile e dove tenne la Signoria feudale sui casali Cellesse e Terlizzi. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, inoltre, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'argento, simbolo della Luna, tra le virtù spirituali è simbolo di purezza, verginità, innocenza, umiltà, verità, giustizia, temperanza, equità mentre per le qualità mondane è simbolo di amicizia, clemenza, gentilezza, sincerità, concordia, allegrezza, vittoria, eloquenza. Il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio; il leone, re degli animali nel blasone, quando rosso nello scudo d'argento rappresenta nobiltà fatta maggiore per il valore delle operazioni e per sincerità d'animo gentile; l'oro è il metallo più nobile, simbolo di ricchezza, comando e potenza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Senerchia

Familien-Wappen: Senerchia

Familien-Wappen Senerchia

1 Blasonierung die Familie Senerchia

D'argento, alla banda di rosso, sostenente un leone dello stesso, coronato d'oro.

Blasone della famiglia Senerchia; fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook