Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Serme, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti
Heraldik die Familie: Serme
Krone des Adels Serme
La fama di questa illustre famiglia veronese è dovuta alla successione di prestigiosi condottieri, i quali al servizio di Venezia, degli Scaligeri, dei Visconti e degli Sforza, vergarono la storia di quei secoli con le loro fortunate imprese militari che li innalzò ai massimi onori. Insigniti di corone comitali del S.R.I., decorati dei cavalierati di Malta e di S.Stefano, e titolari di vastissimi feudi sono tuttora fiorenti nelle linee di Taddeo, fratello di Pietro che non lasciò prole legittima. Le prime memorie risalgono ad un Nicola che, nel 1266, era uno dei capi guelfi di Verona e riformatore delle leggi... Fortsetzung folgt

emanate dalla Lega Lombarda contro Federico II; il figlio Bonaventura, podestà di Cerea (Verona) nel 1257 è padre di Nicola dottore collegiato di Verona, podestà di Bergamo nel 1276 e 1292 a sua volta genitore di Pietro e Giacomo signore di Bagnolo (Vicenza) e di Correzzo Veronese mancato nel 1350. Con Pietro inizia la serie dei condottieri al sevizio degli Scaligeri: podestà di Lucca nel 1316, capitano del popolo di Parma nel 1317, podestà di Treviso nel 1329 e governatore di Verona nel 1337 fu inviato a sostenere Monselice assediata dai Carraresi, ma dopo un anno di strenua difesa fu costretto a capitolare. Nel 1354 cospirò contro la Signoria e venne bandito. ebbe tre figli Luchino, Bartolomeo e Nicola; Luchino era nel 1342 capitano d'armi degli Scaligeri, poi passò sotto le insegne viscontee: nel 1355 governava il Genovese e nel 1356 respinse in Piemonte il marchese di Monferrato che, con la compagnia di ventura di Giovanni Acuto, era penetrato in Lombardia. Fu governatore di Alessandria e Tortona nel 1362, e nel 1364, richiesto dai veneziani, ricupera alla loro sovranità l'isola di Candia che si era ribellata; Venezia lo ascrive a quel patriziato. Al suo ritorno i Visconti lo infeudarono di Monguzzo nelle Pieve d'Incino (Como) e finì i suoi giorni nel 1372 in Siria ove erasi recato a combattere i Turchi; ebbe sei figli fra cui Jacopo di cui più oltre. I due fratelli di Luchino, Bartolomeo e Nicola cospirarono contro Cangrande della Scala e nel 1354 furono banditi come ribelli; Nicola morì esule a Parma nel 1372 e Bartolomeo fu accolto dai Visconti che nel 1372 lo nominarono podestà di Novara; Taddeo e Filippino suoi figli, entrambi condottieri della signoria di Verona e nel 1381 venne assunto come capitano generale della guerra e consigliere da Gian Galeazzo Visconti col quale cattturò Bernabò, e subito occupò Parma e Reggio.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Serme

Familien-Wappen: Serme

Familien-Wappen Serme

Blasonierung die Familie

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome