Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Serpillo, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Serpillo
Corona de la nobleza Serpillo In considerazione delle particolari benemerenze acquistate dal notaio Antico Serpillo-Lilliu, (figlio di Antioco Giovanni e di Anna Lilliu, nato a Sardara l'11 novembre 1778) specialmente nel'assecondare il programma statale, relativo alla esecuzione delle grandi opere stradali, che dovevano servire per agevolare i traffici della Sardegna, il re Carlo Felice concedeva a lui e discendenti maschi il cavalierato e la nobiltà con diplomi 7 settembre 1824. Il predetto concessionario aveva sposato in Lunamatrona, donna Maria Diana il 14 novembre1796 ed ebbe due figli: Giovanni e Francesco; il primo di essi fu capostipite della linea stabilitasi a Genova e l'altro, della linea... Continuará
stabilitasi a Donori. Giovanni, nato a Sadara il 18 marzo 1803, sposò donna Maria Teresa dei marchesi Cugia di S. Orsola in Sassari, il 9 agosto 1851. Ebbe due figli: don Enrico, nato il 19 settembre 1852 in Cagliari e donna Francesca, sposata al marchese Raffaele Cugia di S. Orsola, generale di divisione. Don Enrico, avvocato, sposò in Genova il 16 febbraio 1878, donna Maria Francesca Mannu, discendente da antica e nobile famiglia di Ozieri, ed ebbe in Genova tre figli: Giovanni, nato il 20 novembre 1878, tenente di complemento della croce di guerra; Maria, nata il 10 dicembre 1870, moglie del generale conte Carlo Gloria; e Giuseppe, nato il 20 ottobre 1883, console generale di S.M. il Re. Don Francesco, sposatosi in Samatzai con Giovanna Tocco il 26 febbraio 1829, ebbe il figlio don Antioco nella stessa residenza, il 10 agosto 1841; e questi sposatosi in Donori con Giuseppina Musio ebbe otto figli. Luigi, Michele, Pietrina, Raimondo, Maria Cristina, Roberto, Angelina ed Antonietta. A questa famiglia, originaria di Sardara, appartenne il suddetto don Giovanni, figlio di don Antioco e di dona Maria Diana. Fu guardia del corpo di S.M. il re Carlo Felice; poi ufficiale di cavalleria nei reggimenti Savoia e Saluzzo, prendendo parte alle prime guerre dell'indipendenza italiana. Colonnello comandante i RR. Carabinieri di Sardegna (già cavalleggeri) nella spedizione di Sicilia (ottobre 1860), meritò l'immediata promozione a maggiore generalem per il tatto e la fermezza con i quali provvide al mantenimento dell'ordine, nel delicato momento del trapassato dei poteri dalle truppe del generale Garibaldi a quelle del tribunale supremo di guerra e marina.

Comprar un documento heráldico de Serpillo

Escudo de la familia: Serpillo

Blasòn de la familia

Di verde alla serpe d'argento ondeggiante in palo.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome