Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Serravalli, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Serravalli
Corona nobiliare Serravalli Il 30 agosto 1122, anno in cui le principali famiglie di Tortona sottraendosi alla sovranità d'Oltralpe si eressero a Comune Signorile, il vescovo Pietro cedeva ai consoli tortonesi il castello e luogo di Serravalle (olim Monte degli Arimanni) a condizione che i beni del Vescovato fossero difesi dagli invasori; il castello venne ulteriormente fortificato ed i nuovi castellani ivi insediati che del luogo assunsero il nome, lo difesero validamente dagli attacchi delle truppe alemanne nonostante parte del presidio fosse accorso nel 1155 alla difesa di Tortona assediata dal Barbarossa. Dopo la seconda distruzione della città perpetrata nel 1163 dai pavesi... Continua
e succubi dell'influenza della vicina repubblica in piena espansione, tentarono nel 1170 svincolarsi dalla soggezione tortonese ma, loro malgrado, furono costretti a riconoscerne la potestà e giurare obbedienza. La pace separata del 6 marzo 1176 restituì alla giurisdizione tortonese i territori confiscati, e fra questi Serravalle, cosicchè l'obbedienza imposta e già in atto si consolidò; ben presto i S. parteciparono alla vita pubblica e già nel 1198 Lanfranco di S., membro della Credenza, l'11 maggio delibera in merito ad un mutuo che il comune di Tortona contrae con i fratelli Loterengo; Lantelmo il 26 agosto 1198 giura l'osservanza dei capitoli di pace proposti dai consoli di Pavia in merito alle divergenze insorte tra Genova e Tortona; il predetto Lanfranco il 30 marzo 1203 approva la convenzione di alleanza tra i comuni di Tortona e di Alessandria stipulata due giorni prima in quest'ultima città; il 4 febbraio 1207 arbitra con i colleghi una vertenza tra terzi; consoli e credendari, tra i quali Lanfranco, il 3 giugno 1207 deliberano in merito alla cessione agli abati di S. Marziano e di S. Stefano nonchè ad un gruppo di privati la terza parte di un acquedotto per costruirvi mulini il prevosto della Chiesa di Tortona con l'assenso degli altri canonici, tra cui domino Opizzone di S., il 4 gennaio 1208 accensa terreni a terzi in territorio tortonese il già ripetutamente menzionato Lanfranco il 12 e 17 marzo 1218 partecipa alla stipulazione degli accordi tra il comune di Tortona e quello di Genova, giurandone l'osservanza, ed il 16 maggio 1224 approva l'impegno assunto dai consoli di versare la somma di lire del comune di Tortona; ad Enrico di S. il prevosto della Chiesa di Tortona accensa il 3 marzo 1230 beni ivi; Alberto il 6 settembre 1230 presta fedeltà, come vassallo, all'abate di S. Marziano.

Compra un documento araldico su Serravalli

Stemma della famiglia: Serravalli

Blasone della famiglia

D'oro alla fascia di rosso.
Approsio, Aprosio. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", suppl. 1.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome