Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Sferrante, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri - Marchesi - Nobili dei Baroni - Baroni
Araldica della famiglia: Sferrante
Corona nobiliare Sferrante
Antico casato di Reggio Calabria, ove, il 31 dicembre 1594, venne confermata in quella sua antica nobiltà, la quale, nel 1731, fu decorata del titolo di Marchese ed aggregata alla nobiltà di Trani, presso il seggio dell'Arcivescovado. Un Camillo, di Reggio, fu decorato nel 1594 del grado di commensale e regio familiare. Un ramo della famiglia era passato a risiedere in Napoli, nel XVII secolo. Il 2 maggio del 1752, il luogotenente della regia Camera della Sommaria Matteo F. ottenne il possesso dello Stato di Ruffano in Terra di Otranto, cui venne infisso l'anzidetto titolo marchionale, Stato che comprendeva, oltre... Continua

Ruffano, Torrepadula, ed il feudo nobile di Cordiglione. Morto nel 1754 il marchese Matteo, successe nel possesso dei feudi suddetti il figlio Nicola, giudice della Gran Corte della Vicaria, ed a questi, morto nel 1768, il figlio Matteo, che ne fu l'ultimo intestatario feudale. Nunzio, proveniente dalla Scuola Militare della Nunziatella, colonnello della "1^ Direzione d'Artiglieria", fu decorato dell'Ordine di Francesco I, da re Francesco II di Borbone, e lo stesso partecipò alla difesa del Regno delle Due Sicilie dall'invasione piemontese, capitolando a Capua il 2 novembre 1860; Ernesto, figlio del precedente, anch'egli proveniente dalla Scuola Militare della Nunziatella, capitano del "Corpo della Reale Artiglieria", partecipò alla campagna del 1860/61 e alla difesa della città di Gaeta, capitolando con la guarnigione il 14 febbraio 1861; Stanislao, marchese di Ruffano, fu cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Costantiniano di San Giorgio e dell'Ordine del Santo Sepolcro, nella prima metà del XX secolo. La famiglia, la quale risulta iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922, levò per arme. D'azzurro al ferro di cavallo con 8 chiodi posto in banda sormontato da una corona all'antica, il tutto d'oro. Alias. Ferro di cavallo posto in banda con 8 chiodi di oro su azzurro sormontato da - una corona all'antica di oro su azzurro. Altro ramo. Antica famiglia, detta Ferrante o de Ferrante, originaria di S. Paolo Belsito (Nola), la quale possedette, dal sec. XVIII, il feudo denominato la Starza di S. Paolo. Contrasse, inoltre, alleanze matrimoniali coi conti Filangieri di Candida, coi Candida Gonzaga, coi marchesi Filiasi di Carapello, coi baroni Monticelli di Cerreto e coi marchesi Carignani di Novoli. Ferdinando, fu creato barone, cavaliere di devozione e d'onore dell'Ordine di Malta del Priorato delle Due Sicilie, con bolla del 19 aprile 1841; Gennaro, figlio del precedente, capitano d'artiglieria dell'Esercito delle Due Sicilie, proveniente dalla Scuola Militare della Nunziatella, fedele alla dinastia dei Borbone, subì l'arresto per non aver aderito al nuovo Regno d'Italia, nell'anno 1860. Con Decreto Presidenziale del 30 dicembre 1926 fu riconosciuto il titolo di nobile dei baroni ai fratelli Angelo, Antonio, Giuseppe e Francesco Saverio, di Francesco Saverio, e con Regio Decreto 23 luglio 1926 e RR. LL. PP. 25 novembre stesso anno, fu riconosciuto il titolo di barone con trasmissione primogeniale mascolina. La famiglia, la quale risulta iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano anno 1922, levò per arme: 1° d'azzurro filetto d'oro, al ferro di cavallo d'oro con tre anelli dello stesso, 2° al leone rampante d'oro con tre anelli dello stesso accostati da due stelle d'argento. Alias. Filetto in fascia di oro su azzurro - in alto ferro di cavallo di oro con 7 chiodi di nero posto in palo sormontato da - 3 anelli di catena posti in fascia di oro su azzurro - leone rampante di oro su azzurro in basso sormontato da - 3 anelli di catena posti in fascia di oro affiancati da - 2 stelle (6raggi) di argento su azzurro. I cognomi di cotal


Compra un documento araldico su Sferrante

Stemma della famiglia: Sferrante

Blasone della famiglia

D'azzurro al ferro di cavallo con 8 chiodi posto in banda sormontato da una corona all'antica, il tutto d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome