Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Sgambaro, country of origin: Italia

Nobility: Conti - Nobili
Heraldrys of family: Sgambaro
Nobility crown Sgambaro Il Della Cella, nell'opera "Famiglie Genovesi" edita nel 1783, dice che la famiglia Sgambaro è antichissima in Genova, ricordando: Martino, anziano del Comune nel 1216; Ilario pure anziano, nel 1391 e nel 1397; Andrea, commissario in Riviera, nel 1450. Nel 1545 i Gambaro formavano con i Burlando l'intera popolazione del Comune di Aggio, situato sull'Appennino alle spalle di Genova, come risulta da una supplica al Serenissimo Senato. Una lapide posta sul muro dell'Oratorio della Morte e Sepoltura di Cristo porta il nome di Simone Sgambaro, che, dedicatosi con altri 62 Confratelli al servizio degli appestati nella pestilenza del 1656,... To be continuedcontrasse il morbo e ne morì. Numerosi membri di questa famiglia esercitarono l'onorifica professione di notaio: nel XVI secolo Ilario, Gerolamo, Cristoforo; nel XVII Vincenzo, Antonio Maria; nel XVIII Vincenzo Nicola; nella prima metà del XIX secolo Gio. Antonio, "notaro" accreditato della Corte Imperiale di Russia. Il fratello dii costui, Nicolò Vincenzo, era procuratore dei poveri per la Sacra Maestà del Sovrano. Di questi due fratelli è fatta menzione in una attestazione giurata, dalla quale risulta che un ramo della famiglia si era trasferito a Parma, alla fine del XVII secolo ed ivi era stato chiamato Gambara. L'attestazione ricorda inoltre la discendenza e la parentela dei Sgambaro con altre famiglie ascritte al Libro d'Oro della Repubblica. Pietro Nicola, nato nel 1804 e morto nel 1858 fu notissimo a Genova per la sua probità, per la sua intelligenza, per la sua attività che gli procacciarono ingenti ricchezze per mezzo di imprese edilizie. Consigliere municipale dal 1848 sino all'epoca della sua morte, in momenti di torbidi, dimostrò saldezza ed ammirevole coraggio. Della sua inesauribile carità furono campo le invasioni coleriche del 1835 e del 1854, il patronato di monasteri, la Società di S. Vincenzo de' Paoli, il Ricovero di Mendicità; della sua munificenza che lo aveva indotto ad acquistare e restaurare antichi palazzi patrizi sposata a una profonda pietà e testimonianza magnifica la Basilica dell'Immacolata in via Assarotti, della quale iniziò la costruzione e nella quale fu da lui voluta la Cappella di S. Pietro, compiuta poi dalla vedova e dai figli. Da Pietro Nicola nacque, tra gli altri figli, Francesco, n. 1844, dec. 1899, continuatore della famiglia, insignito del titolo di conte, trasmissibile per linea mascolina e per ordine di primogenitura.
Buy a heraldic document on family Sgambaro

Coat of Arms of family: Sgambaro

Blazon of family

D'oro alla fascia d'azzurro a tre stelle d'argento, accostata in capo da una aquila di nero ed in punta da un gambero di rosso.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome