Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Sgasparini, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Sgasparini
Nobility crown Sgasparini Antica e nobile famiglia, originaria di Mercatello, la quale riconosce come capostipite certo quell'Ottavio che, nel 1640, fece edificare l'omonimo Palazzo, che, ancora oggi, è possibile ammirare. Egli volle, infatti, mostrare ai concittadini la propria munificenza attraverso l'imponente mole e le pregevoli fattezze artistiche del Palazzo. L'iscrizione scolpita sulla pietra sopra il portone d'ingresso, ricorda la data di costruzione delll'edificio e appare come una vera e propria dedica "alla patria e agli amici" (PATRIAE ET AMICIS / OCTAVIUS GASPARINI A FUNDAMENTIS EREXIT / ANNO D.NI MDCXL). Antimo, di Giulio, di Ottavio, sposò la nobile Olimpia Giovannini, di Urbino, e il... To be continued
30 genn. 1694, fu aggregato, con tutta la sua discendenza, alla nobiltà di Urbino, e quindi alla nobiltà di Città di Castello. Ebbe egli ben 19 figli. Niccolò, di Antimo, (settimo figlio) fu gesuita e si acquistò gran nome per dottrina e per aver convertito il celebre Luigi Mondino carcerato, a Valenza. Bruto, di Antimo, (ottavo figlio), fu podestà e capitano del Popolo di Bologna; si fece poi sacerdote col titolo di abate e fu uditore di Sacra Rota. Cesare, di Antimo, (nono figlio), fu coppiere del cardinale Salviati, legato a latere in Urbino, protonotario apostolico, arciprete di Mercatello. Mons. Ottavio, di Antimo, (undecimo figlio), fu del Consiglio speciale di Città di Castello e, il 29 gennaio 1734, venne eletto vescovo di Città di Castello, da Clemente XII; Francesco, di Giuseppe, fu capitano. Antimo, di Francesco, fu priore in Mercatello. Bruto, di Ottavio, fu più volte primo magistrato di Mercatello. La Consulta Araldica dichiarò spettare a questa famiglia (vedi Elenco Nobiliare Ufficiale) i seguenti titoli: Nobile di Urbino (mf.) e Nobile di Città di Castello (mf.). Altro ramo. Famiglia oriunda di Lucca, nella qual Repubblica fu ammessa al Consiglio dei XXXVI. Da un attestato prodotto nel 1844, ossia quando Gaspare chiese la regolare inscrizione alla nobiltà di Pisa, appare che già dal 1721 veniva considerata come nobile di questa città. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Buy a heraldic document on family Sgasparini

Coat of Arms of family: Sgasparini

Blazon of family

D'azzurro al vaso d'oro sostenuto da un destrocherio uscente dal fianco sinistro dello scudo e vestito di rosso con il polsino d'argento e con la mano di carnagione; dal vaso uscenti 3 gigli d'argento gambuti e fogliati di verde.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook