Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Sifo, país de origem: Italia

Nobreza: Patrizi
Heráldica da família: Sifo
Coroa de nobreza Sifo
Famiglia ritenuta dagli autori di origine longobarda e di cui si ha memoria dal'anno 1048. Godette nobiltà in Napoli, fuori Seggio, Caserta e Trani, al Seggio di S. Marco; ed in Trani ebbe quasi assoluto dominio con la famiglia Palagano, sicchè per la gran potenza di esse, come riferisce il Candida, ne venne il detto "per li Sifola e Palagani non si può vivere in Trani". Ricevuta nel S.M.O. di Malta il 25 ag. 1570 in persona di Scipione Sifola, ed ancora nel sec. XVII, secondo il De Lellis, ebbe un altro cavaliere di nome Luigi, il quale, prima di... Continua
professare si rese monaco teatino e divenne pubblico lettore nelle case di S. Paolo e dei Santi Apostoli di Napoli. E fu pure ricevuta nell'Ordine stesso; in Priorato, pel ramo dei baroni di S. Martino, nel 1788, come quarto ava materna, del cav. Mario de Notaris, avendone fatta la prova da Francesco Maria Sifola, primo stipite, nell'anno 1547. Infeudata di S. Martino e Pietrapertosa ebbe l'ultima intestazione di S. Martino il 1° genn. 1803 con Nicola Sifola, per successione di suo padre Scipione (deced. il 3 dicembre 1798), che ottenne precedentemente intestazione il 3 sett. 1774 per successione dei suoi maggiori. Figliuolo dell'anzicennato Nicola, barone di San Martino (nato il 10 aprile 1784, deced. il 9 febbraio 1856) che, quale patrizio di Trani, venne ascritto al Registro delle Piazze Chiuse, fu Augusto (nato il 7 novembre 1824, deced. il 15 agosto 1872), al quale, per mancanza di discendenza, succedette il fratello secondogenito Fabio (nato il 12 ottobre 1829, deced. l'11 novembre 1905), padre di Albero (nato il 29 luglio 1870), attuale rappresentant di questo ramo. La linea feudataria di Pietrapertosa ebbe l'ultima intestazione di detto feudo il 13 ottobre 1735 con Giuseppe Sifola, a mezzo della sua genitrice e tutrice Emilia d'Amely, per successione del suo genitore Giovan Gennaro (deced. il 28 novembre 1734), e del suo Giuseppe Seniore (deced. 6 ottobre 1734). Il succennato Giuseppe Sifola, intestatario nel 1735 con la qualifica di barone di Pietrapertosa, e, quale patrizio di Trani, ascritto al Registro delle Piazze Chiuse, ebbe successore suo figlio Emanuele,cavaliere gerosolimitano, il quale padre di un secondo Giuseppe (nato il 15 maggio 1808, deced. il 13 settembre 1878), il cui figliolo Ludovico (nagi cavaliere di Caltrava e cavallerizzo di re Ferdinando il Cattolico; Francesco Maria, familiare dell'imperatore Carlo V e colonnello di mille fanti nello Stato di Milano, creato conte del S. R. I. Il ramo di S. Martino, per successione Scovidito a Carmignano, non ancora legalmente riconosciuti avrebbe diritto al titolo di duca, con anzianità del 1714.
Compre um documento heráldico sobre família Sifo

Escudo da família: Sifo

Brasão da família

Di rosso a tre teste di leone d'oro, recise e sanguinanti; con la bordatura composta d'argento e d'azzurro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome