Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Silano, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Principi
Araldica della famiglia: Silano
Corona nobiliare Silano E' manifestata la presenza della famiglia nell'antica Dertona sin dall' XI sec.: in tale epoca, e forse anche prima, trasferendosi dal Milanese si attribuì il nome della città d'origine come cognome denominandosi a volte De Majolanis altre De Mediolani e Da Milanis. Non tardò a primeggiare ed a partecipare nel 1122 alla costituzione del Comune Signorile di Tortona retto da quaranta famiglie patrizie tra le più ricche e potenti del contado; nello stesso anno uno dei suoi figli migliori, Opizzo, è eletto console: uomo di grande ingegno e di somma accortezza fu il primo tortonese rieletto alla carica consolare... Continua
nel 1132 e nuovamente nel 1138. Opizzo, sottoscrive il 30 agosto 1122 l'acquisto del Monte degli Arimanni e relativo castello, detto poi di Serravalle, che il vescovo di Tortona vende al Comune per 60 lire pavesi; in un istrumento dell'aprile 1124 appare come proprietario confinante di terreni che i figli di Lanfranco Visdomini, a nome del monastero di S.Marziano, accensano in Tortona ad Allegro Busseti; con atto del 26 mazo 1132 i consoli di Tortona, tra cui Opizzo, investono Oberto Scopelli ed Anselmo Bussinello di un manso della Frascheta. Corrado nel 1149 è console ed il 24 aprile dello stesso anno sottoscrive con i colleghi l'atto con cui i Cassano cedono al comune di Tortona il castello, il borgo, la corte di Cassano e quella di Brionte; il 10 settembre 1150 è teste in atto nel quale il vescovo di Tortona condanna i Vogheresi a restituire agli uomini di Bagnolo ed alla chiesa Tortonese il bosco di Cerreto. L'assedio del Barbarossa nel 1155 trova i Da M. sugli spalti della città ove Guido cade eroicamente in un sanguinoso assalto degli assedianti; dopo la resa, che imponeva l'esodo di tutti gli abitanti ( 17 aprile 1155) i Da M. esularono a Bergamo dalla quale città non tardarono a rimpatriare. Gualtiero figlio di Corrado partecipa alla seconda crociata (1147-1149) in Terrasanta; nel 1162 è delegato a recarsi a Pavia per felicitarsi, sebbene a malincuore, con F. Barbarossa per la vittoria conseguita sui milanesi; console per la prima volta nel 1165 interviene il 24 giugno nella chiesa di S.Maria Sale per concludere la pace coi Pavesi; nello stesso anno si recò a Milano dal Vescovo di Liegi luogotenente imperiale per lagnarsi della condotta tenuta indestà di Tortona condanna gli uomini di Bagnolo a corrispondere quanto richiesto dai canonici della Cattedrale per l'uso di un bosco.

Compra un documento araldico su Silano

Stemma della famiglia: Silano

Blasone della famiglia

Troncato: al primo di rosso al grifone di argento, passante; al secondo azzurro, caricato nella met
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook