Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Silvanti, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Marchesi - Nobili - Patrizi
Heraldik die Familie: Silvanti
Krone des Adels Silvanti
La famiglia era nota in Reggio fin dal sec. XVI con un Agostino Silvanti, vivente nel 1512. Gian Nicolò, nel 1545, era Doctor Colegiatus, e Alfonso, notaro nel 1590. Nel 1631 Prospero fu rettore degli Orfanotrofi. Nel novembre del 1624 un Giambattista Silvanti alloggiò il cardinale Bentivoglio. Ippolito, di Carlo, di Agostino, sacerdote. Suo nipote Carlo, di Agostino, di Carlo, vivente nel 1664, ricchissimo, fu assassinato in casa sua il 2 nov. 1696. Questa famiglia ebbe nel sec. XVII parecchi frati e monache, come i fratelli don Giovanni e don Alessandro, di Bernardino, di Nicolò, che entrarono nel convento di... Fortsetzung folgt

S. Marco; la loro sorella Silvia, monaca in S. Raffele, e il loro nipote Alfonso, che fu carmelitano col nome di don Giuliano, e divenne priore nel 1647. Giambattista, di Prospero Agostino, di Carlo, nel 1671 era vedovo di Anna, di Paolo Ferretti e in seconde nozze sposò Barbara Tacoli. A questa famiglia appartennero pure due poetesse Domitilla o Domicilia e Silvia, vissute alla fine del sec. XVI. Di loro si conservano due madrigali in morte di Nicolò Fontanelli ed altre poesie. Un Domenico studiò a Bologna, ed è ricordato in una lapide nell'Archiginnasio, fatta erigere da Innocenzo Cremona di Reggio nel 1630 all'umanista filosofo e medico greco Giovanni Cottunio. Prospero, vissuto in principio del sec. XIX, fu ottimo violinista, appartenne all'Accademia Filarmonica del duca di Modena, e fu primo violino in orchestra. Sposò Rosalinda Grossi, celebre cantante milanese, morta poi giovanissima. In seconde nozze sposò Cecilia Rossi. Una sorella di Prospero andò sposa ad Ignazio Trivelli, ed altra sorella, Teresa, morì nubile, ottuagenaria, il 21 novembre 1841. La famiglia è iscritta genericamente nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italino col titolo id patrizio di Reggio (m.), in persona dei discendenti da Giovan Battista (1863), da Giuseppe (1746). Altro ramo. Antichissima ed assai nobile famiglia spagnuola, che Inveges vuole sparsa in Portogallo, Napoli e Sicilia, ove fu portata da un Ferdinando de S. Cavalier Spagnoulo Marchese della Favara, che passò in Sicilia, mandato dal Rè Filippo Secondo con carico di Presidente, per lo che venne in Sicilia D.Lorenzo Telles de S. Cavaliero dell'Habito dell'Alcantera, e Comendator de Galisula suo parente, il quale si casò casò tre volte, la prima con la sorella del Baron di Carini di casa la Grua, la seconda fù donna Bianca figlia del Marchese della Favara, con la quale procreò don Francesco di S., e la terza fù donna Leonora la Sita nobile Agrigentina.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Silvanti

Familien-Wappen: Silvanti

Blasonierung die Familie

Di rosso alla fascia di oro caricata da una rosa di rosso, ed accompagnata da altre due rose di argento, una in capo e l'altra in punta.
Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", Vol. III pag. 403.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome