Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Simoncelli, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Variazioni cognome: Simoncello
Araldica della famiglia: Simoncelli
Variazioni cognome: Simoncello
Corona nobiliare Simoncelli Antica ed assai nobile famiglia Romana, derivata dai Caravayal di Spagna, con residenza anche in Cagli ed in Orvieto, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel personale Simone, che continua il lat. Simon e Simeon, ricalcato sul greco Sìmon e Symeón, derivanti a loro volta dal nome ebraico Simon, che è dal verbo sama, ascoltare; quindi "Dio ha ascoltato", riferito ai genitori e alle loro preghiere per avere un figlio, costa poi denominato. La chiara nobiltà della famiglia risulta confermata dalla presenza della sua blasonatura nella... Continua

pregevole opera "Armorial General", di J.B. Rietstap. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Girolamo, pronipote di Papa Giulio III creato Cardinale nel 1554 e morto, nell'onore di Vescovo di Orvieto, nel 1605; Giannotto, castellano della fortezza di Ancona; altro Giannotto, di nipote del precedente, ex figlio, che vestì l'abito dei cavalieri di S. Stefano nel 1586; Scipione, fratello del summenzionato Cardinale, che tenne il governo delle armi in Orvieto; Ottavio, scolaro in Perugia; Pietro, scolaro in Perugia; Tommaso, dottore in "utroque jure", vivente in Roma, nel 1594; Giuliano, Alfiere della Santa Romana Chiesa, sotto i vessilli del Generale Jacopo Boncompagni (Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612); Francesco Maria, dottore in "utroque jure", vivente nel 1631, in Roma; Nicola, medico, vivente in Roma; Antonio, Notaio, vivente in Roma, nel 1652; Giacomo, giureconsulto, vivente in Roma, agli albori del XVIII secolo; Nicola, ingegnere nel corpo pontificio, vivente in Roma nel 1868. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Simoncelli

Stemma della famiglia: Simoncelli
Variazioni cognome: Simoncello

Stemma  della famiglia Simoncelli

1 Blasone della famiglia Simoncelli

D'oro, alla fascia di nero, colla croce greca nel capo.

Simoncelli di Orvieto, motto: In Spem Contra Spem. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 533, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Simoncelli

2 Blasone della famiglia Simoncelli

D'argento, alla banda di nero; col capo d'azzurro, caricato d'una croco patente d'argento.

Simoncelli di Roma. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 533, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Simoncelli

3 Blasone della famiglia Simoncelli

Spaccato; nel 1.° d'argento, ad una croce partita di nero e d'oro; nel 2." d'oro, alla banda di nero.

Simoncelli di Viterbo. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 533, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome