Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Siqueria, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Siqueria
Corona nobiliare Siqueria
Dall'antica colonia romana di Iria, già Vicus Iriae poi Viqueria ed oggi Voghera capoluogo dell'Oltrepò pavese, attinse il nome una famiglia che il Cavagna Sangiuliani annovera fra le più antiche ivi viventi nei sec. XII-XIV... ed in tale epoca propagò pure nel Tortonese ove un Bellonus de V. appare come teste nel documento del 30 agosto 1122 con cui il vescovo Pietro cede ai consoli di Tortona il "Monte degli Arimanni" con relativo castello detto poi Serravalle. Da un'antica pergamena fortunosamente pervenutaci tuttora illesa di cui dà notizie il Montemerlo ed il Bottazzi rilevasi che sono annoverati tra le famiglie... Continua

nobili residenti in Tortona nell'anno 1140. Alberico de V. è teste in atto del primo maggio 1196 relativo a permutazione di terreni in Godio tra il monastero di Rivalta e Carbone Trovamala; Metello nel 1200 è canonico della cattedrale di Tortona; Guido è tste in importanti atti del 1206, 1210,1223,1232 riprodotti nel Chartarium; Arverio nel 1210 è membro della Credenza ed il 21 luglio presenzia alla sottomizzione di Assalito di Mongiardino ai consoli tortonesi; il 16 maggio 1224 delibera in merito alla somma di lire mille che i consoli si obbligano versare al marchese del Bosco a saldo dell'acquisto del luogo omonimo; con Antonio ed Andrea il 6 gennario 1235 nomina al Consiglio generale Lantelmo di Casei a procuratore del comune di Tortona per la pace con Genova affidando allo stesso la scelta degli arbitri sulle questioni tortonesi; il predetto Andrea, consigliere, appare in atto del 26 novembre 1245 ove il comune di Tortona vende a terzi beni in territorio di Novi. Nell'elenco delle famiglie nobili fiorenti in Tortona l'anno 1293 e pubblicato poi a Milano nel 1503 dal senatore Agostino Guidobono, sono inclusi i V. Francesco (1591-1643) nel 1636 fu nominato questore di Tortona; tuttora presenti nel 1650 i V. godevano l'juspatronato di una cappellania laicale nella catterdrale tortonese.


Compra un documento araldico su Siqueria

Stemma della famiglia: Siqueria

Blasone della famiglia

D'oro alla gru in vigilanza.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome