Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Sircana, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Sircana
Coroa de nobreza Sircana Famiglia assai antica e nobile. Un Antonio Sircana, che fu avvocato collegiato nella R. Università di Sassari, assessore e censore della stessa Università, tanto nell'adempimento dei suoi doveri d'ufficio, quanto nella qualità di membro di varie commissioni, ben aveva meritato per i suoi eminenti meriti una degna ricompensa. Difatti, il re Vittorio Amedeo III, coi diplomi in data 11 dicembre 1792, gli concedeva i titoli di cavalierato e di nobiltà, trasmissibili ai suoi figli e discendenti maschi. Il predetto concessionario l'11 novembre 1826 si sposò in Alghero con Carolina Cugia. Il loro figlio Tommaso Sircana, nato a Sassari il 18... Continua
febbraio 1838, sposò nella stessa città di Sassari il 18 marzo 1863 Margherita Guglielmi. Da lui nacquero: Rodolfo, Silvio, Carlo e Vittorio; da Silvio nacquero: Leone e Margherita. La famiglia è iscritta nell'Elenco ufficiale Nobiliare Italiano coi titoli di cavaliere (m.), nobile (mf.), don (mf.) trasmissibili ai discendenti maschi e coi titoli di nobile e di donna alle femmine, in persona di Silvio, di Tommaso e di Antonio.

Compre um documento heráldico sobre família Sircana

Escudo da família: Sircana

Escudo da família Sircana

1 Brasão da família Sircana

Partito: nel primo di rosso al leone d'argento tenente un giglio di giardino al naturale; nel secondo d'azzurro alla torre d'oro di cinque palchi.

Non risulta all'Archivio di Stato di Cagliari lo stemma di questa famiglia. Questo qui citato è stato estratto dal "Nobiliaro e Blasonario del Regno d'Italia" del conte Silvio Mannucci, Roma, Collegio Araldico, vol. IV.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome