Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Smaggio, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Nobili
Heráldica da família: Smaggio
Coroa de nobreza Smaggio
Questa antica e nobile famiglia è originaria della città di Tramonti, presso Amalfi detta Maio, Maggio o Di Maggio. Essa risulta feudataria fin dal tempo dei Re Svevi, ed in quell'epoca si divise in più rami che passarono nella città di Brescia, Como, Cremona, Milano e Venezia. Questa famiglia ha goduto di nobiltà nella città di Napoli al seggio di Montagna, Tramonti, Capua, Benevento 1671, Foggia, Lucera, Andria, Catanzaro, Cosenza, Castelvetere, Montescaglioso e Massalubrense, ed in Sicilia. Ha vestito l'abito di Malta nel 1564. La famiglia Maggio fu, anche, ascritta al Libro d'Oro, come appartenente al Seggio di Montagna, nei... Continua
due rami dei Duchi di San Pietro e dei Marchesi Maggio Durazzo. Presso la Piazza del Vulcano in Napoli vi era, proprio, un rione detto dei Maio. Sorgono monumenti di questa famiglia in Napoli nella chiesa di S. Lorenzo, in Tramonti nella chiesa dei Minori Osservanti ed in Benevento nel Duomo. Tra i membri più illustri della famiglia ricordiamo: Giovanni, il quale si legge tra i Baroni di Terra d'Otranto nel 1278, con Giacomo Capece, Landolfo Caracciolo, Tommaso Maramonte, Pietro d'Alemagna, Guglielmo e Gezzolino della Marra, Guglielmo Pisanelli, Raimondo Palagano, Gentile D'Aquino ed altri. Matteo, tesoriere degli Abruzzi nel 1294. Filippo e Nicola, che possederono circa venti castelli negli Abruzzi, sotto il regno della Regina Giovanna I. Giovanni Smaggio, milite, razionale della Zecca e presidente della R. C. della Sommaria nel 1402. Altro ramo. Il Galluppi la vuole originaria dal Napolitano e dice che godette nobiltà in Messina nei secoli XVI, XVII e XVIII. Un Pietro-Antonio, con privilegio del 17 novembre 1736, ottenne il titolo di barone del Campo; un Cristofaro Di Maggio e Castiglia, dottore in legge, a 30 agosto 1779 ottenne investitura del titolo di barone di Motta Camastra. Altro ramo. Famiglia algherese le cui notizie risalgono al secolo XVII. Nel 1647 ottenne il cavalierato ereditario e la nobiltà con un Antonio Smaggio, i cui figli furono ammessi allo stamento militare nel 1666, durante il Parlamento Camarassa. Della famiglia non si ebbero più notizie dal secolo XVIII. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria delle Puglie. Dagli opuscoli del Villabianca si rileva un Cristoforo Smaggio, governatore del Monte di Pietà nel 1766, un Pietro, un Ignazio e un Luigi, che furono tutti e tre successivamente maestri notari della r. Cancelleria. Arme della famiglia. D'azzurro, alla torre merlata di tre pezzi d'oro, chiusa e finestrata di nero, sinistrata dal leone del secondo, rampante contro la torre. D'oro al pino di verde nudrito sopra tre montagne dello stesso moventi dalla punta, con tre uccelli di argento annidati sulla cima.

Compre um documento heráldico sobre família Smaggio

Escudo da família: Smaggio

Brasão da família

D'azzurro, alla torre merlata di tre pezzi d'oro, chiusa e finestrata di nero, sinistrata dal leone del secondo, rampante contro la torre. Maggio Parti d'argent et d'azur,
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome