Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Snea, provenienza: Italia

Titolo: Patrizi beneventani (m.f.).
Araldica della famiglia: Snea
Corona nobiliare Snea
Giorgio, e Lancilotto d'Epifania gentiluomini Beneventani, furono mandati dal Re Alfonso nel 1420 Castellani, Giorgio del Castello di Leontini, e Lancillotto del Castello della Bruca, con assai lucroso trattenimento. Giorgio si casò in Leontini con la figlia di Giovanni Timera, gentiluomo di quella Città, e procreò Nicolò Antonio, che militò a favore del medesimo Re, e del Re Cattolico Ferdinando, dal quale ebbe l'ufficio di Percettore della Valle di Noto, che vi durò pochi anni, impedito dalla morte, e lasciò fanciullo a Giovanni, il quale per alcune persecuzioni di Giustizia divenne in bassa fortuna, lasciando i suoi figliuoli poveri, e... Continua
così seguirono i posteri. Altro ramo. La famiglia aggiunse per eredità il cognome d'Enea formandone uno unico. Nel 1668 Sigismondo ottenne il patriziato beneventano, nobiltà confermata nel 1695 a Tommaso. Gennaro (1786) fu arcidiacono e vicario generale della città: Liberatore gonfaloniere; Gennaro e Raffaele furono nel 1860 membri del governo provvisorio. E' iscritta nell'Elenco ufficiale col titolo di patrizio beneventano (m.f.) in persona di Liberatore e dei figlia Maria, Carmela, Raffaele, Luigi e Vincenza.

Compra un documento araldico su Snea

Stemma della famiglia: Snea

Blasone della famiglia

Partito: nel primo di azzurro all'aquila movente da un monte di tre cime di verde; nel secondo di azzurro al leone di oro attraversato dalla banda d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome