Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Solchi, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Solchi
Corona de la nobleza Solchi Questa famiglia trae le sue origini dalla Provenza ove negli albori della Cavalleria si disse Foucault. Da questa uscì quell'eminente prelato segretario ed amico del re Luigi IX e che nell'anno 1265 ascese alla tiara col nome di Clemente IV. Il cognome mutò quasi insensibilmente col ramo trasferitosi in Spagna dando origine alla attuale fam. Solchi de Cardona. Un altro ramo scese in Italia e propriamente a Fiesole. Dalla famiglia di Fiesole uscirono onorati del seggio vescovile Guglielmo e Roberto. Nella cattedrale di Fiesole sotto lo stemma è l'iscrizione. Nell'Archivio del Sovr. Mil. Ordine di Malta si legge un... ContinuaráSolchi cavaliere nel 1266 ed un altro Federico che fu ammiraglio nella guerra contro la mezzaluna. Simone 1484 e Benedetto suo figlio 1530 furono priori a Fiesole. Un ramo dei Solchi spagnuoli si trasferì in Castel Gandolfo trasformando il proprio cognome in quello di Solchi de Santo Padre, come si rileva spesso nei registri parrochiali del 1570. Questo ramo assumeva nel 1714 il cognome attuale di Solchi e verso il 17600 fissava la propria sede in Roma. La fam. è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'El. uff. Nob. Ital. col titolo di nobile di Tivoli (mf.), D.M. 29 nov. 1918 in persona di: Giuseppe, di Arcangelo, di Clemente. Figli: Giulia, Carlo, Anna. Fratelli: Stanislao, Francesco Saverio, Pio, Filippo, Giulio. Figli di Francesco Saverio: Anna Letizia, Teresa, Clemente, Paola, Maurizio. È inoltre rappresentata dall'avvocato cavaliere Alberto Enrico, residente in Roma. Motto della famiglia: Impavidum ferient. Altro ramo. Discendenti da Fiesole, alla qual città dettero due vescovi in Guglielmo e Roberto. Fu celebre Federico Solchi Cav. di Rodi che giunto all'ammiragliato dell'Ordine riportò diciotto vittorie contro gl'infedeli. Simone di Giovanni priore nel 1484 e Benedetto di Simone, ardente libertino, conseguì la stessa dignità nel 1530. Della famiglia non si hanno più notizie dal 1601.
Comprar un documento heráldico de Solchi

Escudo de la familia: Solchi

Blasòn de la familia

Di azzurro alla folaga di nero adagiata sull'acqua sormontata da una stella di oro. (6). (Stemma del Vescovo Guglielmo Folchi scolpito nella cattedrale di Fiesole) (1521).
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome