Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sorbara, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Conti
Heráldica de la familia: Sorbara
Corona de la nobleza Sorbara
Antica ed assai nobile nobile famiglia di Orvieto, di origine francese, detta Corbara, della Corbara o, più anticamente, Montemarte, in virtù del castello dagli stessi posseduto, sul quale godevano del titolo comitale, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Nel 1589, tal famiglia, ebbe la Signoria della città di Corbara, già loro feudo, sin dal tardo XIII secolo. In ogni modo, i membri della famiglia parteciparono sempre attivamente alla vita socio-politica orvietana; Francesco Sorbara documentò ampiamente gli avvenimenti locali, negli anni dal 1333 al 1400. Inoltre, in ogni epoca, tal casato sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati... Continuará

personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Pietro, creato Antipapa il 17 gennaio 1328; beata Angiolina, figlia del Conte Jacopo, riformatrice del Terz'ordine, vivente nel XV secolo; Conte Lionello, capitano di una compagnia di cinquanta cavalli, nel XVI secolo; Valerio, Governatore di Romagna, nel 1589; Michele, dottore in "utroque jure", vivente in Orvieto, nel 1592; Giuseppe, Alfiere della Santa Romana Chiesa, sotto i vessilli del Generale Jacopo Boncompagni(Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612); Antonio Maria, notaio della Sacra Rota Romana, vivente nel 1598; P. Nicola, dell'Ordine dei Predicatori, fiorito in Orvieto, intorno al 1613; Tonino, dottore e lettore di filosofia e teologia, vivente in Todi, nel 1633; D. Pietro, Canonico e Commissario Apostolico, vivente in Spoleto, nel 1689; Federico, dottore in medicina, operante in Perugia, nel 1712; Antonio, membro della commissione sanitaria del Rione Trevi, dello Stato Pontificio, nel 1836 e distinto soldato della Milizia Pontificia. Ma, certamente, la personalità che ha rese immemore tal casato è stato San Bernardo, nato a Corbara nei pressi di Orvieto, il quale uno dei primi compagni di S. Pietro Nolasco, dal quale aveva ricevuto l'abito il 10 agosto 1218. Il giorno stesso della fondazione dell'Ordine Mercedario, entrò come cavaliere laico e in seguito ricevette gli ordini sacri. Uomo dotto e pio, fu maestro dei novizi che guidò con santità per la sua vita esemplare. Successivamente, inviato a compiere una redenzione ad Algeri venne incarcerato dai mori e per due anni dovette sopportare una dura schiavitù. Indossò l'abito a S. Maria de Cervellon e con essa fu cofondatore del primo ramo femminile della Mercede. Morì santamente a Barcellona e nella chiesa mercedaria di questa città il suo corpo riposa incorrotto. I cognomi di cotal risonanza storica, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de Sorbara

Escudo de la familia: Sorbara

Blasòn de la familia

Di rosso, alla banda d'argento accompagnata da due gigli dello stesso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome