Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Sorbera, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Baroni - Signori
Heraldik die Familie: Sorbera
Krone des Adels Sorbera La famiglia have fatto tre passaggi da Catalogna in Sicilia, primieramente col Rè Pietro d'Aragona, dopo col Rè Martino, ed ultimamente col Rè Ferdinando I, guidata dalle virtuose qualità di Bartolomeo, il quale dal medesmo Rè fù promosso ne' primi carichi del Regno; percioche nel 1415, sotto il reggimento del medesmo Rè Ferdinando, governò la Sicilia con carico di Vicerè, insieme con Ferdinando di Vega, e Martino Torres. Similmente suo figlio Calcerano, all'hora Mastro Rationale del Regno, fù presidente insieme con Adamo d'Asmundo, ouer Sismundo, Pietro Speciale, anche Mastri Rationali, e Giovanni Abbatelli all'hora Conservatore, negl'anni 1450, e 1451, per... Fortsetzung folgtl'essenza di Lopez Obximen d'Urrea, costui anche fù Pretor di Palermo nel 1452, e suo figlio Bartolomeo seguì nel medesmo ufficio dal 1470 infino al 1473. Il predetto Calcerano acquistò la Baronia del Misurindino: elle fù primieramente con la Sala di madonna Alvira d'Antonio Moncada Conte d'Adernò circa il 1392, dal quale tolte, furono concesse dal Rè Martino nel 1399 à Pietro di Pomara, che le vendè al Dottor Giacomo d'Arezzi Protoncraro del Regno nel 1407, per gl'atti di nota Stefano di Biondo, con la cession di ragione d'Antonio Emanuele, figlio, ed herede della predetta madonna Alvira, che fù figlia di Giovannuzzo d'Aversa di Mazzara, la quale, nelle nozze che fece il detto Antonio suo figlio con la figliuola di Roderico Garzia di Villano, e d'Altamilla Ferro obbligò il feudo del Misirindino; nondimeno il detto d'Arezzi lo diede poscia ad Henrico Rosso Conte di Scalsani, per ragion di dote, nel matrimonio ch'ei fece di Beatricre sua figlia col predetto Conte Henrico, i quali ambedue venderono detto feudo al predetto Calcerano Corvera Mastro Rationale per prezzo d'onze 600, delle quali ne pagò à Michele d'Imbò successor del detto di Pomara onze 250 nel 1453. Al Calcerano dunque gli successe il predetto Bartolomeo suo figlio, al quale anche Calcerano II nel 1483, ed à costui Vicenzo suo figlio nel 1502, che gli seguì similmente suo figlio Giovanni, che fù anche Senator di Palermo nel 1513, e governò insieme con Vicenzo Imperatore, Guglielmo Spadafora, Vicenzo Barbarà, Blasco Barrese, e Bartolomeo Cossignano: Capitano nel 1545. Fiorì Giuliano Corvera con molta lode ne' suoi tempi, il quale anche governòcreto.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Sorbera

Familien-Wappen: Sorbera

Blasonierung die Familie

Di rosso, al castello d'argento; col capo d'oro, carico di una aquila di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome