Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Spagliarini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Spagliarini
Corona nobiliare Spagliarini Da un'antica bibliografia stampata in Firenze dalla tipografia delle Murate nell'anno 1866, intitolato "Libro dei nobili veneti, ora per la prima volta messo in luce", risulta che la famiglia Spagliarini sia originaria del Veneto. Detta anticamente Dalla Spiga, fu espulsa da Trieste per ragioni politiche e si rifugiò in Vicenza, al cui nobile Consiglio venne aggregata. Numerosi autori della famiglia descrissero eventi e personaggi, attribuirono ad essa varie origini senza alcuna valida attestazione. La moderna critica storica ha, sulla scorta sicura dei documenti, fatto ragione delle artificiose ricostruzioni genealogiche di quegli scrittori che, per compiacente spirito d'adulazione, pretesero far discendere... Continuaquesta famiglia da nobili e antiche prosapie come quella di altre famiglie. Il commendatore G.B. di Crollalanza, nella sua opera " il Dizionario Storico-Blasonico, operando in vari decenni, con l'aiuto di altri storici, ne ha rintracciato l'esistenza veritiera sulla scorta di documenti e ricerche effettuate nei secoli passati. Annovera, questa casata, personaggi di elevate virtù: Battista Spagliarini, autore nel XVII secolo delle "Chronicae Vicentinae", Niccolò Spagliarini, stampatore e traduttore al servizio del marchese di Pombal, ed il critico d'arte nonché stampatore, Marco Spagliarini, nel XVIII secolo.
Compra un documento araldico su Spagliarini

Stemma della famiglia: Spagliarini

Blasone della famiglia

Spaccato nel primo di azzurro alla quercia di oro, nel secondo di nero alla spiga di grano.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome