Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Spezzaferro, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Spezzaferro
Corona de la nobleza Spezzaferro
Nel XV secolo questa famiglia fioriva nel castello di Montegibbio, del cui Comune sosteneva le cariche più elevate, e nel XVI si divise in due rami: l'un de' quali col cognome Benincasa si estinse nel 1863; l'altro, che continuò a chiamarsi Spezzaferro, fu ascritto alla cittadinanza sassolese nel 1737. Altro ramo. Antica e nobile famiglia, originaria della Romagna. Altra famiglia alzò per arma. D'azzurro, al leone d'oro, colla banda dello stesso, caricata di tre crocette di rosso, attraversante sul tutto; col capo di rosso, caricato di tre crocette d'argento. La presenza dell'arma e del motto nella bibliografia documentata della famiglia... Continuará
Spezzaferro ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia. Crescit suo lumine sidus.

Comprar un documento heráldico de Spezzaferro

Escudo de la familia: Spezzaferro

Blasòn de la familia

Palato d'azzurro e d'oro di sei pezzi al capo di verde pieno
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook