Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Spiazzi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Spiazzi
Corona nobiliare Spiazzi La famiglia, a quanto scrive F. S. Quadrio, sarebbe oriunda di Treviso, ed avrebbe preso il cognome dalla contrada di Piazza, che ivi era. Il più antico personaggio della famiglia, secondo una cronachetta e altri manoscritti veduti dallo stesso Quadrio, sarebbe un Gaspare, da cui nacque un Valeriano, che fu padre di un Viviano, dal quale nacque Ruggero, che fu padre d'un altro Viviano, del quale un istrumento notarile attesta che viveva ancora nel 1326. Pare che questo Viviano desse i natali a Giacomo, che nello stesso anno, 1326, è ricordato nella cronaca di Stefano Merlo, come decano del... Continuacomune di Sondrio, carica in quei tempi onorifica. Da Giacomo, poi, sarebbe nato Simone e da Simone nacque Martino. Questo Martino, che nell'antica sua casa aveva fatto dipingere nel 1413 lo stemma Spiazzi e quello della famiglia Carughi, dalla quale proveniva sua moglie, nonché gli stemmi di molte altre famiglie nobili con le quali era in parentela, dicesi che per primo trasportò la sua abitazione da Treviso a Ponte. Dal detto Martino nacque Bartolomeo, il quale desiderando di essere aggregato ai nobili di essa terra, fu creato nobile con diploma di Francesco Sforza duca di Milano, in data 30 luglio 1459 (edito dal Quadrio, op. cit. p. 438). Le varie diramazioni della famiglia Piazzi iscritte nell'Elenco Uff. della Nob. Ital. e nel Libro d'Oro della Nob. Ital. discendono tutte dal predetto Bartolomeo, di Martino, nobilitato da Francesco Sforza. Una di quelle diramazioni è rappresentata dai discendenti di Abbondio Spiazzi, nato a Ponte il 25 dicembre 1793, e confermato nell'antica nobiltà della sua famiglia con Sovrana Risoluzione 28 nov. 1816. Come risulta da atti esistenti nell'archivio della Congregazione discende da Bartolomeo Spiazzi del fu Martino, nobilitato da Francesco Sforza con diploma 30 luglio 1459 mediante la seguente successione genealogica: Il detto Bartolomeo generò Andrea (n. 1500), dal quale nacque Nicolò (n. 1570), padre a sua volta di Gio. Paolo (n. 1590, dec. 1612). Da Gio. Paolo e da sua moglie Cassandra Pergola venne in luce Nicolò, che fece parte dell'ambasciata spedita dalla Valtellina a Milano.
Compra un documento araldico su Spiazzi

Stemma della famiglia: Spiazzi

Blasone della famiglia

Troncato: nel primo d'oro all'aquila di nero, nel secondo d'azzurro all'albero di pino al naturale, nascernte dalla punta dello scudo.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome