Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Spiotta, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Nobili
Heráldica de la familia: Spiotta
Corona de la nobleza Spiotta
Nobile ed illustre famiglia siciliana, le cui prime notizie certe rimontano al secolo decimo ottavo, originaria da S. Angelo Muzzaro, ma residente in Cattolica Eraclea, la quale ebbe i titoli di barone di Salici e di signore di Salacio. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in una forma aferetica derivata dal termine greco "despotes" (= signore di casa, padrone). Tal casato venne, senza dubbio alcuno, illustrato da quello Stanislao, proconservatore in Sant'Angelo Muzzaro, nel 1752. Figlio di costui, fu quel Giacomo che, in data 11 ottobre 1791, ottenne l'investitura del feudo Salacio, nel quale gli... Continuará
successe il figlio Stanislao, investitone in data 9 marzo 1803. Quest'ultimo, poi, ebbe un figlio, Giacomo, che, con Decreto Ministeriale del 16 agosto 1899, ottenne riconoscimento del titolo di Barone di Salici e di Signore di Solacio. La famiglia è anche iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922. La presenza dell'arme e del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia Spiotta, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla casata. Motto della famiglia: Auxilium mecum a Domino. Arme del casato: d'azzurro, a due leoni coronati, affrontati, sostenenti una spada accompagnata da tre stelle [8], il tutto d'oro. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri. Per onor di completezza, infine, non possiamo di certo tacere il beato missionario Francesco Spoto (1924-1964), ucciso nel Congo dai ribelli indigeni, dopo aver cercato invano di salvare gli altri confratelli missionari.
Comprar un documento heráldico de Spiotta

Escudo de la familia: Spiotta

Blasòn de la familia

D'azzurro a due leoni coronati, affrontati, sostenenti una spada con la punta in alto, accompagnati da tre stelle (8) poste 2 e 1, il tutto d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome