Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Tamei, país de origem: Italia

Nobreza: Marchesi
Heráldica da família: Tamei
Coroa de nobreza Tamei
La famiglia passò due secoli or sono a dimorare in Leca presso Albenga, dove prosperò vivendo civilmente. A metà del sec. XIX Francesco si trasferì nell'Argentina e impiantò a Buonos Aires un prospero commercio; un'altra linea, quella di Arcangelo, si è fissata in Savona. Il ramo rimasto in Leca si è illustrato ereditando tradizioni e ricchezze dalla casa dei marchesi D'Aste, nella quale si era di recente estinto un ramo degli Stella della Riviera di Ponente. Difatti Giuseppe sposò Marina, sorella dell'ammiraglio Alessandro D'Aste Stella, ultimo di quella illustre famiglia, e il loro figlio Marcello, oggi ammiraglio d'armata e... Continua
senatore del Regno, ebbe concessione (23 giugno 1812) del titolo di Marchese mpr. e facoltà (19 sett. 1912) di alzare le armi sopra descritte. La famiglia D'Aste del Piemonte era già discesa nel sec. XII in Genova e in Albenga, dove assunse per arma il leone coronato azzurro sovrapposto all'insegna degli Aleramici potentissimi signori nella Riviera occidentale. Da Benedetto de As, console dei nobili in Albenga (1383), vennero successivamente l'altro console (1416) Bernardo, Michele, Maddalenetta, la quale, maritandosi con Tommaso di Emanuele Diedi, sostituì nel figlio Bernardo il cognome materno a quello del padre. In un albero genealogico manoscritto che è nell'Archivio di Stato di Genova, si vede invece che questo Bernardo, adottato da Michele D'Aste, sarebbe stato della nobile famiglia Ricci di Albenga. Da tale ultimo Bernardo, per le generazioni di Giovan Battista, Nicolò, Selvaggio, Nicolò, Damiano, Nicolò, Maria, Damiano Marcello, Giuseppe, si giunge ai fratelli Alessandro e Marina, madre costei del cennato ammiraglio Marcello Amero D'Aste Stella. Mentre pare che della primitiva progenie dei D'Aste una linea esistesse ancora nel sec. XVIII in Milano, questa di Albenga, feudataria nella Riviera di Ponente delle terre di Casanova, Còsio, Mendàtica. Laigueglia e in Piemonte della contea di Somano, si diramò anche in Roma e in Genova. La linea romana, che mosse da Giovan Battista di detto Bernardo o dal figlio di lui Michele (morto in Roma 1588), venne ascritta al patriziato romano nella persona di Giovan Battista, nipote collaterale di Michele; e il figlio dell'ascritto, Carlo Antonio, divenne barone di Acernio nel Reame di Napoli personaggi notevoli di questo casato, al quale alcuni attribuiscono la persona di san Bruno (sec.
Compre um documento heráldico sobre família Tamei

Escudo da família: Tamei

Brasão da família

Partito d'oro e di verde.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome