Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Tancredi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri - Signori
Variazioni cognome: Tancleri
Araldica della famiglia: Tancredi
Variazioni cognome: Tancleri
Corona nobiliare Tancredi
Antica ed assai nobile famiglia senese, originaria però di Massa Marittima, appartenente al Monte dei Nove, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La casata, che ha avuto il primo supremo magistrato con un Pietro nell'anno 1349, ha posseduto i castelli di Scarlino, Colonna e Terrarossa nella Maremma, Montebenichi e Tuopina nel Senese, i quali pose sotto l'accomandigia della Repubblica di Siena nel 1300; e di più ha posseduto anche la villa di Castelnuovo-Tancredi, presso Buonconvento. Il Beato Tancredi, dell'Ordine dei predicatori, ricevette l'abito da San Domenico nel XII secolo; altro Tancredi, fratello... Continua
del precedente, fu podestà di Massa Marittima; Giacomo fu ambasciatore ai Fiorentini e agli Aretini; il Beato Felice, agostiniano, fu discepolo di S. Caterina; Lodovico, provveditore di Bichierna, dotò la cappella di S. Vincenzo nella chiesa di S. Domenico di Camporegio in Siena e risarcì il campanile fatto edificare dal suo antenato Pier-Scacco; Agnolo fu capitano del popolo nel 1540; Francesco, di Scipione, fu creato cavaliere di S. Stefano; Antonio, di Ottavio, fu cavaliere gerosolimitano e commendatore della sua religione; Scipione fu eletto vescovo di Savona da Urbano VIII, quindi di Montalcino; Francesco, monaco olivetano, fu anch'esso vescovo di Montalcino. Altra famiglia. Nobile casato di Genova, con diramazioni anche in di Arcola ed in Trebbiano nella Lunigiana. Ansaldo, di Tanclerio, nel 1166, fu priore dei sei consoli maggiori e capitano di sette galere, con le quali, avendo scorso il mare in cerca dei Pisani, si imbatté in questi, che erano superiori di tre galee, fra l'Elba e Piombino, e, azzuffatisi, vi perdé due galee; Anselmo, di Tanclerio, nel 1173 fu anch'egli priore dei sei consoli maggiori. Molti altri di questa casa furono consoli della repubblica e delle cause forensi. Altra famiglia. Antica casata originaria di Assisi, fregiata de titolo di Signori di Rosciano. Nello, signore di Rosciano, al servizio dell'Imperatore Federico II, partì con lui alla volta della Lombardia, nel 1226; Angelo fu canonico del Duomo nel 1337. Altra famiglia. Casato siciliano al quale appartenne un Giulio che acquistò, al principio del secolo XVII, il diritto del mezzograno sulle estrazioni di cereali dal caricatore di Sciacca, diritto in cui gli succedette il figlio Pietro e poscia il nipote Giulio. Che i membri della famiglia Tancredi siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il "Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", pubblicato a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine, del commendatore G.B. di Crollalanza, che ha raccolto le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora, ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa nobilissima famiglia.

Compra un documento araldico su Tancredi

Stemma della famiglia: Tancredi
Variazioni cognome: Tancleri

Stemma  della famiglia

1 Blasone della famiglia

Troncato, d'oro al primo, semipartito al secondo d'oro e d'azzurro caricato di un T di rosso al primo.

Stemma  della famiglia Tancredi

2 Blasone della famiglia Tancredi

Di rosso, alla banda d'armellino, accompagnata da due cani correnti d' argento, uno in capo e l' altro in punta.

Tancredi di Bologna. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 4, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Tancredi

3 Blasone della famiglia Tancredi

D'oro, all' aquila di nero, caricata nel petto di uno scudo inquartato in croce di S. Andrea d' oro e d'azzurro; l'inquartato diviso da una filiera d'argento; colla bordura dello stesso.

Tancredi o Tancleri di Genova. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 4, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Tancredi

4 Blasone della famiglia Tancredi

Di..., a quattro pali di..., e al capo dell'Impero.

Tancredi di Pisa. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6564.

Stemma  della famiglia Tancredi

5 Blasone della famiglia Tancredi

D'oro, all'aquila dal volo abbassato di nero, talvolta coronata del campo, accollante uno scudetto inquartato decussato d'oro e d'azzurro.

Tancredi di Siena. Famiglia originaria di Massa Marittima. Lo stemma è attribuito alla famiglia di Pistoia (sec.XIII). Solo in un esemplare appare l'aquila bicipite, coronata sulle due teste. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6565.

Stemma  della famiglia Tancredi

6 Blasone della famiglia Tancredi

Inquartato decussato d'oro e d'azzurro.

Tancredi di Siena. Famiglia originaria di Massa Marittima. Famiglia originaria di Massa Marittima. Lo stemma si trova accollato all'aquila. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6565.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome