Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Tarotta, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Nobili
Heráldica de la familia: Tarotta
Corona de la nobleza Tarotta Originaria di Capua, passò in Sicilia con altre famiglie. Nella città di Capua è annoverata fra le principali famiglie d'antica nobiltà che ivi fiorirono. Il primo illustre membro in Sicilia, fu Riccardo Tarotta, che dal Re Alfonso, nel 1416, fu fatto Capitano di Randazzo; il figlio Manfredo, dopo molti servigi al medesimo Re, ebbe lo stesso ufficio nel 1433, e f promosso pure nell'ufficio di pubblico Tabellione. Nacque da Manfredo, Lodovico, Dottor di legge che fu tre volte Giudice della Città di Catania, e si casò con la figlia di Giacomo Nardizone, cavaliere che fu diverse volte Capitano di Catania... Continuará

negli anni 1475, 1479, e 1487. Da Lodovico nacquero Manfredo, e Nicolò che vissero nobilmente in Catania nel reggimento dell'imperatore Carlo quinto. Da Giovanni, nipote del predetto Manfredo, nacquero Luigi, e Gaspero che fu genitore d'Annibale, d'Ottavio, d'Aquilio, di Gio. Batista, di Nicolò, di Vincenzo, e di Giuseppe, divenuti tutti Gesuiti. D'Annibale nacque don Diego, gentiluomo assai virtuoso, ed amabile, che dopo esser stato principale Avvocato, presso tutti i Tribunali, fu promosso dalla Maestà Cattolica nell'ufficio di Giudice della Regia G.C. tre volte, Avvocato Fiscale del Tribunal del Real Patrimonio, e Presidente del Tribunal del Regio Consistorio.


Comprar un documento heráldico de Tarotta

Escudo de la familia: Tarotta

Blasòn de la familia

Troncato di azzurro e di onde increspate al naturale, colla fascia d'oro attraversante sulla partizione; l'azzurro caricato di una cometa fra due stelle di otto raggi il tutto d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome