Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Tasserini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi - Signori
Araldica della famiglia: Tasserini
Corona nobiliare Tasserini
Da Pagano "Cattano" o signore di Castella nel territorio mugellano, era nato Rodolfo, di cui si ha ricordo in una pergamena del marzo 1101 conservata nel Diplomatico Fiorentino. Figlio di lui fu Levaldo) donde il cognome Passerini ai suoi discendenti, padre di Benincasa, che, primo dei suoi, venne a stabilirsi in Firenze, dove nel 1172 sedè tra i Consiglieri del Comune. Da questo derivarono quattro linee: quella di Bencivenni, che si estinse in Jacopo, figlio di lui; quella di Ristoro, da cui venne la famiglia de Ristori, che dopo aver avuti 12 Priori e 12 Gonfalonieri di Giustizia, venne a... Continua
mancare nel 1573; quella di Falconiere, estinta nel 1340; quella di Giovanni, che ebbe tre figli. Buonaccorso, primogenito, che fu avo di Falco da cui nel 1282 volendo essi, divenuti guelfi come i Ristori, distinguersi dagli altri rimasti fedeli a parte ghibellina presero il nome di "Falchi" tutti i suoi figli, fra i quali fu Benincasa, per sei volte priore e nel 1320 capitano del popolo a Pistoia; il cui ramo si estinse nel 1390; Benincasa, terzogenito, dal quale discesero Giovanni e Benincasa, orafi ed intagliatori reputatissimi, il cui ramo si estinse al principio del secolo XV; Passerino, secondogenito, padre di cinque figli, dei quali solo Caccia e Giunta ebbero discendenza. Caccia fu padre di Bencivenni, detto "Sorco". Motto della famiglia: Montibus equatis rectus procumbit ad obbes. Altro ramo. Un Francesco, che l'anno 1426 veniva inviato a guardare il passo del Panaro contro le genti del Visconti, è comunemente riconosciuto come lo stipite di questa famiglia Diedero Consiglieri ed Anziani al patrio Consiglio e si imparentarono con le più cospicue famiglie del Finale. In essi si estinse un ramo degli Abriani ed uno dei Frassoni, dai quali ultimi ereditarono il palazzo e l'Archivio dove sono conservati parecchi lavori storici e letterati inediti dell'abate Cesare Frassoni storiografo del Finale. Baldassarre fu teologo di valore ed arciprete del Finale; Girolamo, capitano e cultore delle belle lettere. Furono ascritti al vecchio Libro d'oro del Finale l'anno 1779. Pochi anni dopo la Restaurazione, Girolamo. Altro ramo. Originari del Mugello, da dove nel X secolo diramossi in Firenze e in Cortona. Il fondamento della grandezza di questa famiglia fu il rinomato SilvioFrancia dal re Francesco I, mentre più tardi ottenevano il titolo di conti dal Duca di Guastalla con diploma 20 Mag.

Compra un documento araldico su Tasserini

Stemma della famiglia: Tasserini

Blasone della famiglia

D'azzuro al bue, d'oro, coricato sopra un monte roccioso e sconnesso, al naturale, sormontato da una punta rovesciata, con le armi de' Medici, movente dal lembo superiore dello scudo; la punta accostata da otto stelle d'oro, quattro parte, tre a destra ordinate in banda, ed una sotto; tre a sinistra ordinate in sbarra, ed una sotto
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome