Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Temelin, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Temelin
Corona nobiliare Temelin Famiglia oriunda del lago d'Orta, trapiantata a Milano almeno dalla metà del secolo XVII. La sua genealogia provata risale fino ad un Francesco vivente negli anni 1476 e 1519. Bartolomeo di Girolamo fu investito del feudo di Monticello di Rovagnate con rogito Francesco Vallotta del 3 ottobre 1692. Giuseppe di Francesco, abbiatico del predetto Bartolomeo, fu ammesso agli onori del patriziato milanese con decreto del 23 dicembre 1770 e Giovanni, figlio del testè menzionato Giuseppe fu confermato nell'antica nobiltà con Sovrana Risoluzione Austriaca del 21 novembre 1816. Benigno, di Giovanni, di Benigno, nato a Como il 6 luglio 1881, coniugato... Continua
a Molvedo di Rezzonico (Como) il 14 agosto 1919 con Zita Della Torre. Figli: Giovanni,nato a Molvedo il 4 maggio 1920; Gaetano, nato ivi il 22 maggio 1923. Fratelli: Maria, nata a Milano il 31 agosto 1878, maritata Verga; Francesco, nato a Como il 12 novembre 1883, coniugato a Milano il 29 maggio 1909 con Laura Monforte; Paolo, nato a Como il 24 gennaio 1885, coniugato a Milano il 26 dicembre 1921 con Ercolina Vaghi; Teresa, nata a Como il 22 ottobre 1886, maritata Zelbi; carlo, nato a Como il 1 giugno 1894. Nipote, figlio del fratello Francesco: Giovanni, nato a Milano l'8 ottobre 1910. Zia, figlia di Benigno: Maria, nata a Milano nel 1853, vedova Barni. Altro ramo. Appartenne a questa nobile famiglia un Gemelli celebre nell'esercito della magistratura e dotto assai nelle leggi. Carlo vice-bibliotecario della R. Università di Bologna e autore di pregiate opere.

Compra un documento araldico su Temelin

Stemma della famiglia: Temelin

Blasone della famiglia

D'azzurro alla croce d'oro, posta a guisa di croce di S. Andrea, accantonata di 4 teste di leone, pure d'oro, linguate di rosso, le due dei fianchi affrontate.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome