Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Tironi, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Variaciones apellido: Teroni - Tirone
Heráldica de la familia: Tironi
Variaciones apellido: Teroni - Tirone
Corona de la nobleza Tironi
Antica ed assai nobile famiglia lombarda, con residenza in Bergamo, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel nome, di matrice greco-latina, "Tiro, Tironis", appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, la chiara nobiltà del casato è testimoniata dalla sua presenza nella pregevole opera, di J.B. Rietstap, "L'Armorial General" e, nonostante la penuria delle scritture ci privi della conoscenza dell'esatto momento in cui, tal casato, venne innalzato alla nobiltà, a Milano, già nel XV secolo, troviamo vari personaggi del... Continuará
casato nell'amministrazione di casa Sforza come cancellieri e funzionari. Ma, d'altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Federico, consigliere ducale, vivente nel 1449; Niccolò, cancelliere di Casa Sforza, vivente in Milano, nel 1453; Antonio Maria, dottore in "utroque jure", vivente in Bergamo, nel 1489; P. Biagio, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, fiorente in Bergamo, nel 1532; Carlo Alberto, chiaro giureconsulto, vivente in Bergamo, nel 1568; Tancredi, distintosi nel celebre fatto d'armi della Battaglia di Lepanto, nel 1571; Celestino, ambasciatore ordinario della Repubblica Veneta, vivente nel 1581; Lorenzo, protomedico, vivente in Milano, nel 1612; Otto, medico, operante nella pesta del 1630; Gilberto, consigliere in Bergamo, vivente nel 1638; Gioacchino, dottore in Sacra Teologia, lettor di filosofia, presso varie università, vivente in Padova, nel 1676; P. Girolamo, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente in Bergamo, nel 1689; Francesco Saverio, medico, vivente in Bergamo, nel 1702; Carlo, notaio e saggista, vivente in Bergamo, nel 1745; Edoardo, corriere pontificio ordinario, vivente nel 1789; Fratel Antonio, della compagnia di Gesù, chimico farmacista, vivente nel 1844; Giovanni, vincitore del I premio, per "il disegno degli ordini", il 6 agosto 1825, indetto dalla scuola di Architettura di Venezia; Giuseppe e Gio. Battista, di Bergamo, prodi militi, distintisi tra i Mille sbarcati a Marsala. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Comprar un documento heráldico de Tironi

Escudo de la familia: Tironi
Variaciones apellido: Teroni - Tirone

Escudo de la familia Tironi o Teroni

1 Blasòn de la familia Tironi o Teroni

D'azzurro ad un mondo d'argento cinto e crociato d'oro, accompagnato da tre stelle del medesimo.

Escudo de la familia Tironi o Tirone

2 Blasòn de la familia Tironi o Tirone

D'azzurro, ad un aquila di profilo con il volo spiegato, posata su un monte di tre cime, accompagnata nel cantone destro del capo da una cometa posta in palo, il tutto d'oro. Cimiero: un aquila spiegata di nero, beccata e membrata d'oro.

Citato in "Armorial Général par J.B.Rietstap - Deuxième èdition refondue et augmentée - Tome II L-Z" p. 916

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome