Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Tonco, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Tonco
Corona nobiliare Tonco Il cognome, è ovvio, deriva dal luogo d'origine situato, grosso modo, a metà strada tra Tortona e Genova e nelle due direttrici i R. affluirono sin dal XII secolo; in tempi successivi diramarono pure a Milano e nel Canton Ticino. A Tortona Giacomo è teste nella vertenza dell'8 agosto 1210 relativa a terreni all'Isella contestati dai Doglio di Ponzano al monastero di Rivalta; è pure teste in altri atti del 23 gennaio 1218, del 17 maggio e 3 ottobre 1219, del 1 dicembre 1219; consigliere nel 1218, il 12 e il 17 marzo partecipa alla stipulazione degli accordi tra il... Continuacomune di Tortona e quello di Genova giurandone l'osservanza; eletto console di giustizia, il 3 apprile 1219 condanna Robaldo Crotto in una causa vertente col Capitolo tortonese. Guglielmo è teste in istrumento del 26 marzo 1218 pertinente donazioni di terreni in Bassignana al monastero di Rivalta; Giovanni di Rufino il 18 aprile 1232 vende a detto manastero terreni adiacenti al convento stesso; possiede pure una casa a Porta S. Quirino, il 18 dicembre 1264 vende sue proprietà in territorio di Bassignana al monastero or citato; il podestà di Tortona con l'assenso del Consiglio generale,al quale sedeva Guglielmo di R., il 15 ottobre 1306 vende pedaggi al fine di estinguere debiti conunali. Giacomo, giureconsulto e membro del Consiglio dei riformatori, l'8 febbraio 1327 sottoscrive gli articoli che compongono il primo libro degli Statuti Tortonesi; Sebastiano di Guglielmo di Casasco e Palo Stefano, notai, esercitano rispettivamente nel 1523 e 1729 come risulta dagli elenchi della "Matricola dei notai che rogarono nel Tortonese dal sec. XIV al XVII". Assilmilatisi in seguito con ceti sociali di minor preminenza. Altro ramo. Antica e nobile famiglia della Lombardia con residenza nella città di Milano. Da remoto tempo non sono pervenut più notizie della suddetta. Altro ramo. In origine erano agricoltori, e tagliarono i boschi di Busisiago e di Villa Bozza. Ronco, capostipite, accumulò molte ricchezze, le quali forse gli furono trasmesse da un certo Pericolo da Ronco opulentissimo ai tempi di Ezzelino, ebbe tre figli, Guercio, Giovanni e Viviano, soprannominati gli Antichi Pericoli. Oggi non si hanno più notizie certe di questa famiglia. Altro ramo. Famiglia, che si dicea esser venuta in Verona dalla prov, ebbe luogo in Consiglio nel 1615.
Compra un documento araldico su Tonco

Stemma della famiglia: Tonco

Blasone della famiglia

Semipartito troncato: nel primo d'oro all'aquila bicipite di nero; nel secondo d'oro ad una testa al naturale con gli occhi bendati; nel terzo d'argento al monte d'azzurro di tre cime, movente dalla punta e sormontato da una ruota a cinque raggi di rosso; con la fascia d'azzurro carica di tre stelle d'oro di sei raggi e attraversante sulla troncatura.
Sabelli della Lombardia, anche scritta Sabella o Sabelle. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VI, p.24.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome