Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Tornaro, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Tornaro
Corona de la nobleza Tornaro Famiglia patrizia veneta, di antica e nobile tradizione, che dette tre dogi alla patria e una regina a Cipro. I Dogi furono: Marco, dal 1365 al 1368, soggiogò l'isola di Creta, Giovanni dal 1625 al 1629, sotto di lui il Consiglio dei X fu privato dell'autorità arrogatasi di annullare i decreti del gran Consiglio, e Giovanni II nel 1709. Dette inoltre alla Chiesa sette Cardinali e moltissimi Vescovi. Si divise in 24 rami, e tutti in diversi tempi ottennero la conferma dell'antica nobiltà. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria della Sicilia. Altro ramo. Si ritiene che i Tornaro possano... Continuarádiscendere da' Corneli di Roma, donde trasmigrarono a Rimini, e di là a Venezia. Questi erano figliuoli naturali di un Gio. Batta Episcopia, nominato, per denaro, Procuratore di San Marco. Da tutti era tenuto in conto d'uomo di grande ingegno, abilità e spirito. La madre di questi si chiamava Zanetta Boni soprannominata Valdisabbia, e la cronaca di quel tempo descrive essere stata essa tenuta presso il pubblico in poco buon concetto. Il suddetto Procuratore, benché fiero e risoluto in ogni sua cosa, fu ammaliato del fascino irresistibile di questa donna che tanto fece, da divenire sua moglie. Da tutti si faceva chiamare Procuratessa; e benché sapesse sostenere meglio di tante altre gentildonne la sua nuova posizione, pure era da tutti non curata. A ciò contribuivano moltissimo la sua stravaganza, e superbia, e la vita comune che teneva con persone di bassa condizione. Ebbe due figliuoli, Francesco e Girolamo, i quali mediante l'offerta di 100 mille ducati fatta dal padre, vennero ascritti al veneto patriziato in unione a tutti i loro discendenti legittimi. Ebbe ancora due figlie, una Elena che non prese marito, ma fu celebrata per dottrina ed innocenza di vita, l'altra Caterina che si maritò con Antonio Vendramin, di Andrea. L'aggregazione alla veneta nobiltà ebbe luogo il 14 settembre 1659, in seguito alla parte ballottata addì 7 settembre in Senato con voti favorevoli 125, contrari 53, non sinceri 14, che proposta nel Maggior Consiglio riportò la seguente votazione: favorevoli 463-475, contrari 481-504 pende, non sinceri 65-41. La famiglia fu soprannominata dalla Pescopia per un dono fattole dal Re di Cipro Pietro Lusignano.
Comprar un documento heráldico de Tornaro

Escudo de la familia: Tornaro

Blasòn de la familia

Partito d'oro e d'azzurro, alla corona dell'uno nell'altro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome